Greenstyle Alluvione Australia: ragni giganti e serpenti invadono le case

Alluvione Australia: ragni giganti e serpenti invadono le case

Alluvione Australia: ragni giganti e serpenti invadono le case

Fonte immagine: Pexels

Una forte alluvione in Australia ha costretto i residenti non solo a confrontarsi con la furia dell’acqua, ma anche con degli ospiti a dir poco singolari: ragni giganti e serpenti. È quello che sta capitando in questi giorni nel Nuovo Galles del Sud dove, a seguito di una pesante inondazione, rettili e aracnidi hanno deciso di prendere d’assalto le abitazioni pur di trovare un luogo asciutto dove ripararsi.

E mentre la popolazione esprime legittima preoccupazione, poiché il Paese ospita anche numerose specie velenose, intervengono le autorità: per quanto sgraditi, questi ospiti non vanno uccisi, poiché preziosi per la biodiversità locale.

Alluvione in Australia, l’invasione di ragni e serpenti

Il tutto ha avuto inizio qualche giorno fa quando, a seguito delle forti piogge che inaugurano la stagione autunnale in Australia, vari corsi d’acqua del Nuovo Galles del Sud si sono gonfiati a tal punto da esondare. A contribuire anche l’eccesso di piogge accumulate in alcune dighe, tanto da straripare.

La governatrice dello stato australiano, Gladys Berejiklian, ha annunciato l’evacuazione di più di 18.000 persone, per proteggerle dai danni causati dalla furia dell’alluvione. Chi non si è dovuto allontanare dalla propria abitazione, però, ha dovuto fare i conti con degli ospiti a dir poco insoliti.

Già nelle prime ore dello scorso venerdì, quando l’acqua ha iniziato a invadere le strade di varie città, si è notato un vero e proprio esodo di insetti e altri animali. Ragni, in particolare, pronti a scalare ringhiere, panchine e pali per l’illuminazione pur di rimanere all’asciutto. Con il peggioramento delle condizioni atmosferiche, però, gli aracnidi hanno preso d’assalto le abitazioni, rifugiandosi nei garage o trovando facile accesso agli appartamenti tramite porte, finestre e condotti di scarico.

Alcuni residenti hanno trovato i loro seminterrati praticamente invasi, ricoperti da un singolare tappeto di otto zampe di piccole dimensioni e, fatto non insolito per l’Australia, anche di esemplari giganti. Alcuni dei quali dall’apertura delle zampe anche di alcune decine di centimetri.

Non è però tutto, poiché oltre ai ragni anche i serpenti hanno deciso di rifugiarsi nelle abitazioni, tra cui alcune specie molto velenose. Le autorità hanno quindi chiesto ai residenti di controllare adeguatamente gli abiti prima di indossarli, così come anche scatole e cuscini, luoghi dove questi rettili preferiscono nascondersi.

Matt Lovenfosse, un residente di Kinchela Creek, da giorni sta aggiornando sulla situazione tramite le piattaforme social:

Sono cresciuto in una fattoria quindi sono sempre stato vicino a serpenti, ragni e altri animali. Di solito non mi danno fastidio, anche perché non li incrocio troppo spesso, ma quando è arrivata l’alluvione questi animali hanno dovuto cercare un posto asciutto.

Esperienza analoga per Melanie Williams, di Macksville, sempre raccontata sulle piattaforme social:

Tantissimi ragni a causa dell’alluvione. Si arrampicano addirittura sulle tue gambe pur di sfuggire all’acqua.

Fonte: CNN

Seguici anche sui canali social