Acque aromatizzate con frutta e verdura

Acque aromatizzate con frutta e verdura

Acque aromatizzate: idee veloci e invitanti per realizzare tante bevande rinfrescanti, senza l'aggiunta di dolcificanti e sostante dannose per la salute.

Caldo, sole, spiaggia, mare ma anche afa cittadina e sport: un compendio di calore e sali minerali persi attraverso il sudore. L’ideale, come sempre, è rigenerarsi bevendo molta acqua e gustando frutta e verdura fresca. Oppure realizzare tante e golose ricette di acque aromatizzate, mixando proprio frutta, verdura e spezie rigeneranti. Un toccasana per recuperare forze e freschezza, oltre che per riguadagnare energia abbattendo la spossatezza. Molto amate oltreoceano, sono il valore aggiunto per chi ama fare sport, specialmente d’estate, ma vuole reidratarsi con sapore.

L’ingrediente base ovviamente è l’acqua, possibilmente naturale, da impreziosire ulteriormente con tanti ingredienti freschi. Spesso il mix vincente è dato dall’unione di frutta e verdura insieme, come fragole e cetrioli tagliati a fettine da aggiungere e lasciare in infusione. Per insaporire è possibile unire foglioline di menta fresca combinate con foglie di stevia, per dolcificare naturalmente. Si mescola il tutto in un contenitore a chiusura ermetica, riponendo il preparato in frigorifero per una notte intera.

Acqua aromatizzata con frutta e verdura

Acque aromatizzate
Tropical fruits fall deeply under water with a big splash via Shutterstock

Una variante gustosa è data dall’ananas tagliato a cubetti, menta fresca appena raccolta e zenzero tagliato a fettine, un pizzico di pepe per completare l’opera, da riporre al fresco. Oppure una manciata di mirtilli freschi da mescolare in acqua, con lime tagliato sottile e fettine di cetriolo. Rifiniscono il tutto un pizzico di timo e un rametto di rosmarino. Indispensabile chiudere perfettamente il contenitore per consentire l’infusione, rigorosamente in frigorifero per almeno 12 ore.

Impossibile non creare un’acqua aromatizzata sfruttando le primizie della stagione, quindi lamponi freschi, da affiancare a pezzettini di limone, cedro e scagliette di zenzero. Ma anche una variante autunnale dei frutti tipici del vin brulè, come fette sottili di mela, una di arancia, cannella e chiodi di garofano. Per dissetare il corpo sfruttate la frutta del mese, quindi tagliate a cubetti una fetta di anguria, mixate con menta e un po’ di limone. Oppure riponete in infusione pomodoro, sedano e basilico tagliati a pezzetti sottili, con un pizzico di timo. Per finire l’immancabile e goloso melone, da pulire, tagliare a cubetti piccoli e mescolare con menta fresca, magari un pizzico di finocchietto selvatico, fette di lime tagliate sottili e pesca noce a pezzetti.

Consigli di infusione

Acqua aromatizzata ai frutti di bosco
Berry lemonade via Shutterstock

Per agevolare il procedimento utilizzate una brocca di vetro a chiusura ermetica, possibilmente con la presenza di uno spazio centrale a filtro dove inserire la frutta fresca, oppure barattoli capienti con tappi a pressione, ma anche i classici da utilizzare anche per la passata di pomodoro preventivamente sterilizzati. Maggiore sarà l’infusione, migliore e più intenso risulterà il gusto. Mescolate prima di servire, filtrate, quindi aggiungete qualche cubetto di ghiaccio tritato per completare l’opera. Il vostro corpo verrà colpito da un’ondata rinfrescante di benessere e sapore. La semplicità degli ingredienti vi permetterà una corretta reidratazione senza l’aggiunta di zuccheri e dolcificanti chimici, aiutando il procedimento di depurazione e disintossicazione dalle tossine invernali. Un toccasana per la bellezza ed elasticità della pelle, ma anche per il benessere e la salute degli organi interni.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Mozzarella fatta in casa, ricetta