Bere té verde o in alternativa caffè riduce il rischio di ictus. Lo sostiene uno studio condotto in Giappone da Yoshihiro Kokubo, ricercatore presso il Centro Nazionale Nipponico Cardiovascolare e Cerebrale. Secondo i risultati pubblicati sulla rivista Stroke: Journal of the American Heart Association, le due bevande permetterebbero di ridurre le possibilità di essere vittima di questa patologia di quasi un terzo.

>>Scopri le proprietà del tè verde nel prevenire il cancro ovarico

Lo studio sugli effetti di tè verde e caffè nei confronti dell’ictus è stato condotto su oltre 83 mila giapponesi di età compresa tra i 45 e i 74 anni. I ricercatori hanno suddiviso i soggetti in relazione al loro consumo di tè verde o di caffè, seguendone poi lo stato di salute nell’arco dei successivi 13 anni.

Stando ai risultati della ricerca il rischio di ictus sarebbe ridotto del 20%, rispetto a chi ne fa un uso saltuario, per coloro che hanno dichiarato di assumere almeno una tazza di caffé giornaliera. Differenti le percentuali per chi ha affermato di non consumare questa bevanda, ma di preferirle una o più tazze di tè verde: chi ne assumeva almeno due ogni giorno riduceva il pericolo del 14% rispetto a chi non lo consumava, mentre aumentando il numero di tazze a quattro si raggiungeva la medesima percentuale garantita dal caffè (20%).

>>Scopri le proprietà di frutta e verdura nel prevenire la SLA

Effetti particolari sembrerebbero però arrivare dal consumo di entrambe le bevande. Scenderebbe del 32% il rischio di sviluppare forme di emorragia intracerebrale, una patologia che da sola rappresenta la causa di circa il 13% dei casi di ictus registrati.

Gli effetti garantiti dal tè verde avrebbero origine dalle proprietà antiossidanti e antinfiammatorie delle catechine. Il caffè farebbe invece affidamento su un composto chimico in esso contenuto quale l’acido clorogenico. Come sottolinea l’autore principale dello studio, il professor Kokubo:

Si tratta del primo studio su larga scala che esamina l’azione combinata di tè verde e caffè sul rischio di ictus. La buona notizia è che per difendersi basta un piccolo cambiamento degli stili di vita: aggiungere alla dieta una tazza di tè verde al giorno.

15 marzo 2013
In questa pagina si parla di:
Lascia un commento