Combattere la tosse con i rimedi naturali. Una possibilità che permette, nelle giuste condizioni, di evitare un ricorso eccessivo ai prodotti farmaceutici. Prima di vedere quali soluzioni ci offre il mondo della natura per tenere sotto controllo questo fastidioso malessere, diamo uno sguardo a quali sono le possibili cause e manifestazioni.

Cause e tipologie

Laringite e faringite sono tra le cause più tipiche alla base di questa patologia, ma non ne esauriscono le possibili origini. Polmonite, bronchite, asma e sindrome da raffreddamento possono essere senza dubbio un altro possibile fattore scatenante, come lo sono il fumo, la polvere, i pollini, gli agenti aerei inquinanti e le brusche variazioni nella temperatura e nelle condizioni atmosferiche.

La tosse inoltre può essere un effetto secondario di altre patologie così come derivare dall’uso di alcuni farmaci. In alcuni casi la tosse può essere di natura nervosa, non legata quindi alla sua naturale attività di espulsione degli agenti batterici o più in generale di ostruzioni presenti nell’apparato respiratorio.

Esistono due tipologie di presentazione della tosse: grassa o secca. La prima è particolarmente ricca di muco o altri elementi indesiderati eventualmente presenti nei polmoni come ad esempio il catarro, mentre la secca solitamente non presenta alcune utilità difensiva per l’organismo e tende a essere provocata più da agenti esterni che interni.

Menta, pianta

Rimedi naturali per affrontare la tosse

Tra i rimedi naturali più efficaci per affrontare la tosse di certo troviamo la menta e l’eucalipto. Quest’ultimo in particolare è noto per le sue proprietà balsamiche ed espettoranti oltre che di coadiuvante alla fluidificazione del muco e del catarro presente nei polmoni. Presenta tuttavia alcune importanti controindicazioni, in particolare nei soggetti sensibili o allergici e se ne raccomanda quindi l’impiego dopo aver escluso qualsiasi potenziale effetto secondario indesiderato.

Coloro che potranno godere dei benefici di menta ed eucalipto dovranno avere cura di far bollire alcune foglie di entrambi questi rimedi naturali in un quantitativo d’acqua sufficiente a procedere poi con un vecchio rimedio della nonna, i suffumigi.Miele Altra soluzione spesso consigliata in queste evenienze è il miele, che si è avuto modo di apprezzare già in occasione dei rimedi naturali contro il freddo e il mal di gola.

In particolare si raccomanda il miele per le sue proprietà lenitive, antibiotiche e antibatteriche. Abbinato con un bicchiere di latte caldo (non bollito) o con una tazza di buon tè può rappresentare un piacevole e rilassante modo di calmare la tosse e favorire un fisiologico sonno ristoratore. Miele (da scegliere a seconda del tipo di tosse, di eucalipto se grassa o d’acacia se secca) che potrebbe essere indicato, in questo caso soprattutto per il suo sapore tipicamente dolciastro, qualora si decidesse di seguire un altro consiglio “della nonna” ovvero un bicchiere di latte caldo con l’aggiunta di aglio tritato.

Uno spicchio d’aglio può essere utile per via delle sue proprietà antibatteriche e antivirali, così come segnalato parlando dei rimedi naturali per il mal di denti. In caso la tosse dovesse manifestarsi nella stagione dell’uva potrete contare su un frutto dalle celebrate proprietà mucolitiche, in grado di aiutarvi a frammentare il muco e di conseguenza espellerlo più agevolmente.

Chiodi di garofano

Molte le qualità che fanno dei chiodi di garofano un potente rimedio naturale, non soltanto per quanto riguarda la tosse, ma anche ricordiamo in caso di mal di denti. Il merito va all’alto contenuto di antiossidanti e soprattutto di polifenoli. Possono essere impiegati masticandone alcuni per qualche minuto, ne otterrà benefici anche la vostra salute orale, o bevendone un infuso (ottenuto lasciando immersi in acqua portata a ebollizione alcuni per circa 5 minuti).

Molti gli infusi, sia con ingrediente singolo che sotto forma di miscela, che possono intervenire positivamente contro i fastidi causati dalla tosse. Ottimi risultati sembra garantire il tè all’anice, il cui preparato è disponibile in erboristeria.

Pratiche di prevenzione e consigli utili

Particolare attenzione va prestata, sempre utile ripeterlo, agli improvvisi sbalzi di temperatura. Discorso valido anche per quanto riguarda l’utilizzo dell’aria condizionata, che per non influire sulla salute dovrebbe limitarsi ai 4-5 gradi di differenza con l’esterno. Nei mesi freddi coprirsi sufficientemente senza però esagerare, onde evitare un’eccessiva sudorazione seguita dal rischio di colpi d’aria.

Il consiglio per i fumatori è quello di limitare il più possibile l’uso della sigaretta, possibilmente smettendo completamente. Non aiuterà soltanto a prevenire l’insorgere della tosse, ma anche di altre più o meno pericolose patologie legate alle vie respiratorie. In ultimo ricordarsi sempre di verificare eventuali intolleranze o controindicazioni specifiche nei confronti dei rimedi consigliati. Eventuali allergie o interazioni con i farmaci assunti potrebbero causare spiacevoli complicanze.

8 ottobre 2012
Lascia un commento