Ricette vegetariane per Halloween

Per la notte di Halloween anche le ricette e i menù si adeguano allo stile terrificante della notte delle streghe. La festa made Usa ha preso piede anche qui da noi, e non potevano mancare idee e cibi della cultura americana. Regina della nottata, e di tutto l’autunno, come sempre è la zucca. Ma per la serata di Halloween la tradizione vuole che venga servita la Pumpkin Pie, la torta di zucca presente su tutte le tavole delle abitazioni Usa.

Da consumare a fine pasto, oppure per merenda il giorno dopo, la deliziosa torta è l’emblema della stagione che si conclude con il Thanksgiving Day. La sua preparazione è abbastanza facile, per gli ingredienti della base: 250 gr di farina 00, 1 cucchiaio di zucchero, una punta di lievito, 180 gr di burro a temperatura ambiente spezzettato, 80 ml di acqua ghiacciata e 1 bustina di vanillina (in alternativa utilizzate la pasta frolla già pronta). Versate la farina, lo zucchero e il lievito in una terrina e amalgamate. Aggiungete il burro, l’acqua con la vanillina e continuate a impastare fino a ottenere un composto morbido e liscio. Utilizzate il robot da cucina per facilitare il procedimento. Avvolgete l’impasto nella pellicola e fate riposare in frigorifero per 30 minuti.

Per il ripieno: 1 kg di zucca mondata e tagliata a pezzetti, 250 ml di sciroppo d’acero, 4 uova, 250 ml di panna, 1 bianco d’uovo per spennellare la copertura. Ammorbidite la zucca cuocendola in acqua per 15 minuti, scolate, frullate e lasciate raffreddare. Quindi versate lo sciroppo d’acero, le uova, la panna e mescolare il tutto. Stendete la pasta preparata in precedenza creando uno strato di 1 cm abbondante, posizionatela in uno stampo da forno ricoperto con carta da forno o inumidito con il burro. Modellate i bordi con le dita, versatevi la crema di zucca e spennellate con il bianco d’uovo. Lasciate cuocere in forno a 160° per circa 45 minuti, controllando con lo stuzzicadenti che sia pronta. Servitela tiepida, con una pallina di vaniglia come elemento di rifinitura.

Ovviamente vista l’occasione il menù delle streghe dovrà essere spaventoso e a tema, specialmente se in casa avete dei bambini piccoli che amano la ricorrenza. Iniziate realizzando le dita da mangiare, intingete dei grissini abbastanza grandi in una crema di formaggio fuso. Completate l’estremità applicando mezza mandorla o mezzo pistacchio per simulare l’unghia. Se poi i vostri bimbi amano gli zombie, ma non la verdura, trasformate il piatto in un piccolo cimitero goloso. Realizzate tanti mini panini con pane ai cereali a fette farciti con formaggio, maionese e pomodoro, quindi sagomateli a forma di lapide. In una pirofila realizzate un letto di verdura molto fitto, con crostini di pane e noci. Posizionate i panini in verticale e serviteli in tavola con una goccia di salsa di pomodoro per simulare il sangue.

Sempre in tema potrete trasformare mozzarelle, verdure e baguette in animali terrificanti. Vi basterà utilizzare olive e capperi per occhi e naso, quindi trasformare una mini carotina in denti aguzzi e un striscia di peperone in una lingua velenosa. Se poi i vostri figli amano i ragni e le tarantole quale migliore occasione per creare mini cupcakes a forma di aracnide peloso. Preparate i cupcakes al cioccolato, oppure acquistateli in pasticceria, quindi procuratevi: zucchero di canna o graniglia di cioccolato, un sacchetto di caramelle alla cannella, marshmallow e liquirizia nera. Ricoprite i cupcakes con lo zucchero di canna oppure con la graniglia di cioccolato, quindi realizzate gli occhi con le caramelle alla cannella, o con due mini confetti al cioccolato. Per le zampe utilizzate la liquirizia e per i denti i marshmallow tagliati con il coltello. In alternativa potete realizzare i mini dolcetti al burro di noccioline.

Portate in tavola anche un sidro di mele completamente analcolico realizzato con 20 chiodi di garofano, 5 mele, 1 litro di sidro di mele, 2 bastoncini di cannella, scorza di 1 arancia. Inserite 4 chiodi di garofano per ogni mela, quindi mettete tutto sul fuoco con il sidro, la cannella e la scorza d’arancia. Lasciate la fiamma medio-bassa e fate macerare per 1 ora e 30 minuti senza far bollire. È una variante molto naturale del più classico vin brulè, ma essendo analcolico potrete farlo bere ai vostri piccoli di casa.

Per concludere la serata non scordate di addobbare l’alloggio, rifornirvi di caramelle, biscotti e snack, magari bio e saporiti, da donare ai bimbi del vicinato mentre sfilate con i vostri figli per il quartiere acconciati come terrificanti streghe o mostruosi vampiri.

Fonte: The Daily Green ; Martha Stewart

29 ottobre 2011
Lascia un commento