Perché il naso del gatto cambia colore?

Il singolare cambiamento non passa di certo inosservato ai proprietari di gatti, pronti ad assicurare il massimo del benessere ai loro amici a quattro zampe. Di tanto in tanto, infatti, il naso del felino cambia colore, assumendo delle tonalità più o meno intense rispetto alle canoniche. Perché avviene questo fenomeno e, soprattutto, può essere sintomo di qualche problema di salute per l’animale?

In linea generale, i cambiamenti nell’intensità del colore del naso felino rientrano nella normalità. Così come spiega Jenny Kistler, medico veterinario per il Brandermill Animal Hospital della cittadina statunitense di Midlothian, questa parte del corpo dei felini è altamente vascolarizzata e, in relazione a diverse condizioni sia fisiche che ambientali, può modificare temporaneamente il suo colore. Il fenomeno è più evidente nei gatti dal naso rosa, mentre abbastanza impercettibile per altre tinte del manto o della pelle, e deriva dalla quantità di sangue che affluisce ai capillari. Durante i fenomeni di vasodilatazione, ad esempio in una giornata particolarmente calda o umida, il naso tenderà quindi maggiormente al rosso, mentre quando vi è vasocostrizione, come in inverno o a contatto con i liquidi, assumerà invece una colorazione più pallida.

=> Scopri perché il gatto si lecca di continuo


Così come già sottolineato, si tratta nella maggior parte dei casi di una condizione di assoluta normalità, tale da non dover solleticare le preoccupazioni del proprietario. In alcuni casi, seppur rari, il fenomeno potrebbe tuttavia derivare da condizioni pregresse o di malessere del gatto: è il caso, ad esempio, di tutti quei disturbi che impediscono una normale regolarizzazione della pressione sanguigna dell’animale. A differenza delle comuni manifestazioni, però, le modifiche alla colorazione tendono a persistere nel tempo, senza soluzione spontanea, e pertanto utile sarà chiedere un parere al proprio veterinario di fiducia. Così spiega Jane Brunt, veterinaria e direttore esecutivo del CATalyst Council, nonché ex presidente dell’American Association of Feline Practitioners:

=> Scopri perché il gatto ha le vibrisse


È importante sapere cosa sia normale per il proprio gatto. […] Se il naso del gatto è solitamente di un rosa pallido e ora è bianco, potrebbe essere un segnale di anemia o di problemi di circolazione. Una tonalità bluastra o scura può invece sottolineare una ridotta ossigenazione del tessuto, che potrebbe essere relativa a un problema di un organo interno, a bassi livelli di emoglobina o alla presenza di alcune tossine. […] Se il cambiamento di colore è collegato a un aumento nell’attività del gatto o vi sono segnali di disturbi respiratori, come un respiro veloce e affannoso a bocca aperta, potrebbe trattarsi di un’emergenza ed è indicato portare il cane dal veterinario o in un pronto soccorso animale.

20 settembre 2017
Fonte:
Immagini:
Lascia un commento