Sono due le correnti di pensiero riguardanti l’alimentazione dei cani e le ossa. C’è chi sostiene un tipo di nutrizione più basica, fatta di ossa, carne cruda e cibi non cotti, e chi sostiene che al cane vada consegnata una pietanza in linea con la sua evoluzione. Quindi crocchette, cibi cotti mescolati con fibre e alimenti più sani. Ma in molti concordano sulla pericolosità delle ossa in una dieta canina.

>>Impara i segnali per cambiare pappa ai tuoi animali

Nonostante sia possibile consegnare occasionalmente al cane ossa di grande formato, preventivamente cotte e difficili alla scheggiatura, vi è la necessità di bilanciare la sua alimentazione per compensare. Nonostante i luoghi comuni, le ossa non sono adatte alla salute del nostro amico, in particolare quelle piccole e facili alla frantumazione. Un osso di pollo, o di coniglio potrebbe rompersi durante la masticazione e conficcarsi in gola.

Oppure lacerare lo stomaco e l’intestino, con conseguenze terribili. Anche le ossa di grande formato possono rompersi durante la foga della masticazione, quindi segnare drammaticamente la strada verso l’espulsione. Molti veterinari sconsigliano questa pratica, perchè potrebbe anche favorire occlusioni intestinali e stitichezza. Oltre che vomito, diarrea e, come anticipato, lacerazioni interne.

>>Scopri come realizzare pappe casalinghe per il tuo cane

Per favorire la sua masticazione è bene consegnare a Fido ossa di pelle di bue, che si sciolgono durante la digestione, bastoncini secchi dello stesso tipo quindi crocchette con poca acqua. Il nostro amico non è più l’animale da compagnia delle caverne, quindi al pari della nostra evoluzione alimentare anche lui merita maggiore attenzione e cura. Il giusto equilibrio, senza eccedere nelle spese e nei costi, contempla una dieta proteica equilibrata. Completata da fibre e riso soffiato, o spezzatura di riso, ma anche un po’ di frutta.

8 aprile 2013
I vostri commenti
Luvi, martedì 27 settembre 2016 alle13:51 ha scritto: rispondi »

"che caspita avrà?" Un padrone scemo.

Viola Yael, giovedì 3 aprile 2014 alle10:47 ha scritto: rispondi »

Ciao Ylena, nell'articolo si parla di ossa piccole e facili alla frantumazione. Se ti interessa abbiamo parlato anche di BARF su Pets. Facci sapere cosa ne pensi

Yelena, mercoledì 2 aprile 2014 alle16:12 ha scritto: rispondi »

le ossa non vanno date cotte, perchè è proprio per quello che potrebbero scheggiarsi!!! prima di scrivere certe cose sarebbe meglio informarsi!!!! il mio cane fa BARF e da quando abbiamo iniziato ho notato dei miglioramenti incredibili, sia per quanto riguarda il tono muscolare che il pelo!

Viola Yael, mercoledì 8 gennaio 2014 alle15:14 ha scritto: rispondi »

Per sicurezza effettua una nuova visita dal veterinario di fiducia, giusto per controllare lo stato di salute del tuo cane. ciao

nociola, lunedì 6 gennaio 2014 alle9:04 ha scritto: rispondi »

il mio cane nociola emette strani rumori dal pancino. Sono 2 gg che mangia pochissimo ed è spesso sdraiato. è contento soltanto quando lo porto fuori a fare una passeggiata e qui si lascia andare a brevi corsette dimostrandomi di essere felice. l'altra sera ha leggermente vomitato schiuma bianca, le feci sono normali e quindi non so proprio cosa fare. c'è da dire che 10gg fa l'ho portato dal veterinario che gli ha riscontrato una invezione alla gola con febbre. gli ho dato due tipi di antibiotici e dopo 7 gg ho concluso la cura. questa mattina gli ho dato i fermenti lattici ed i rumori non si sintono più. che caspita avrà? grazie e a presto.

Lascia un commento