Una nuova iniziativa di Nissan per la sostituzione delle batterie della Leaf, dedicata ai clienti negli Stati Uniti. Chi ha acquistato la berlina elettrica, infatti, potrà iscriversi al programma di sostituzione della batteria anche dopo la scadenza della garanzia sul vecchio prodotto, a un costo di centro dollari al mese.

>> Guarda le immagini di Nissan Leaf 2013

Il produttore giapponese, infatti, per stimolare l’acquisto delle nuove Nissan Leaf, ha previsto diverse modalità di agevolazione economica e tecnologica: dalle convenienti offerte lancio sulla vettura, passando per la ricarica rapida che garantisce l’80% di carica in soli 15 minuti, fino alla possibilità di noleggiare le batterie a un costo fisso mensile. L’attuale garanzia della batterie, estesa di recente, copre i difetti e i malfunzionamenti per otto anni o 170 mila chilometri.

Anche sullo scadere della garanzia, quindi, è possibile iscriversi al programma: pagando 100 dollari al mese si ottiene subito un nuovo battery-pack, con 12 barre di capacità. Il programma è pensato anche per chi ha acquistato una Leaf meno recente e vuole approfittare delle ultime innovazioni: a patto che siano compatibili con il modello di auto elettrica, può richiedere l’iscrizione al programma e ricevere il battery-pack. Inoltre, se decide di vendere l’auto, l’abbonamento può essere trasferito al nuovo proprietario.

La Nissan ha messo a punto l’iniziativa dopo aver sondato le opinioni dei proprietari in tutto il mondo: ciò che preme di più i clienti, secondo l’analisi della casa giapponese, è la garanzia che la batteria mantenga un certo livello di capacità. Inoltre, per ottenere una stabilità d’uso maggiore, i clienti sono disposti a pagare anche una piccola quota mensile. Il corporate manager di Nissan, Brian Brockman, ha spiegato come funziona il programma:

Tutte le nuove batterie installate nell’ambito di questo programma potranno godere di una copertura simile a quella della batteria standard ed essere certi di mantenere almeno 9 barre capacità, pari a circa il 70% della ricarica. Quando sarà necessario, Nissan sostituirà la batteria con un prodotto nuovo o ricondizionato, per ripristinare una capacità pari o superiore a un minimo di 9 bar, opzione molto simile a quelle delle garanzie già esistenti.

A dicembre, infatti, Nissan aveva già previsto l’estensione della garanzia per le batterie standard: una volta che il livello di capacità scende a 9 barre su 12, la casa madre si impegna a sostituire o riparare la batteria in garanzia, per ripristinare la sua capacità.

Con la nuova iniziativa, diventano 3 i livelli di sicurezza e stabilità della batteria Leaf: garanzia sui difetti, garanzia sulla capacità e programma di sostituzione. Resta da vedere come Nissan affronterà alcuni problemi legati al nuovo programma: ad esempio, la possibilità che il cliente smetta di pagare l’abbonamento in anticipo. Dal canto suo, Nissan ha fatto sapere che dettagli su questi interrogativi, oltre al funzionamento del programma al di fuori degli States, saranno rivelati entro la fine dell’anno.

21 giugno 2013
In questa pagina si parla di:
Lascia un commento