Se dei business plan di Andrea Rossi non sapremo mai nulla, vista la proverbiale riservatezza dell’inventore dell’E-Cat, adesso sappiamo almeno quanto spende la NASA nelle sue ricerche sulla fusione fredda. O, per essere più corretti, sulle reazioni nucleari a bassa energia LENR. Keith Cowing, che gestise il sito americano NASA Watch, che non è collegato in alcun modo con l’ente spaziale, si è chiesto infatti quanti soldi pubblici siano stati spesi fino ad oggi per queste ricerche.

Gli americani, si sa, ai loro soldi ci tengono molto e non sopportano gli sprechi di denaro pubblico. Per questo, da quando è uscito il video ufficiale della NASA in cui il Senior Research Scientist del centro di ricerca NASA di Langley Joseph M. Zawodny ammette che sta lavorando su una nuova fonte di energia nucleare “abbondante, pulita e verde”, Cowing si è sentito in dovere di chiedere un dato ufficiale sui costi.

E, come accade negli USA, quando un cittadino chiede lo Stato risponde. Gli ha risposto, per la precisione, Dennis Bushnell: un altro membro del team di scienziati con base a Langley. Afferma Bushnell:

Il costo annuale medio per circa tre anni e mezzo di ricerche è stato, fino ad ora, di 222.000 dollari per un totale di circa 778.000 dollari. La ricerca è ancora in corso e altri 212.000 dollari sono inseriti nel budget dell’anno fiscale 2012.

Cowing, però, non voleva solo sapere quanto era stato speso ma anche se vi erano già i primi frutti. Cioè dei brevetti. Bushnell risponde:

E’ stata richiesta una domanda di brevetto. Si tratta della U.S. Patent Publication numero 2011/0255645.

Cioè un brevetto richiesto dallo stesso Zawodny dal titolo “Metodo per la produzione di elettroni pesanti” il 24 marzo 2011.

Da questa vicenda abbiamo una conferma e una smentita rispetto a quanto già sapevamo. La conferma è che il team NASA guidato da Zawodny sta effettivamente lavorando sulle LENR, la smentita è sull’investimento previsto che, alla luce dei chiarimenti forniti, appare decisamente scarso.

Sembrerebbe che la NASA non abbia grandi progetti per le LENR e che Andrea Rossi, quando diceva che “la NASA ci copia ma fallirà”, forse non aveva tutti i torti.

8 giugno 2012
In questa pagina si parla di:
Fonte:
Lascia un commento