Alla ricerca di qualcosa di nuovo da gustare ci si può imbattere nelle ricette crudiste, o nel raw food, dove la scelta di privilegiare cibi crudi garantisce alimenti nel pieno del loro potenziale vitaminico ed energetico. La scelta crudista si rifà all’alimentazione preistorica dove era assente il fuoco, quindi la necessità di cibarsi escludeva ogni pratica di cottura. Secondo alcuni studi il raw food risulterebbe più in linea con le nostre esigenze corporee, perché gli uomini nascono come frugivori. Ma con l’evoluzione umana e societaria, l’ingresso del fuoco, l’alimentazione si è arricchita di scelta e varianti.

Di sicuro la raw food ha visto una rinascita negli ultimi anni, con una maggiore consapevolezza del cibo che ci circonda e una più vasta possibilità creativa. Per questo le ricette sono tante, varie, intriganti e di sicuro non possono mancare dolci e prelibatezze golose. Nell’alimentazione crudista è possibile gustare e creare anche il gelato, ovviamente vegan e crudo. Per realizzarlo procuratevi della frutta di stagione, ad esempio del melone fresco oppure dell’anguria, quindi tagliatela a cubetti e riponetela in una vaschetta chiusa ermeticamente. Lasciate congelate nel surgelatore per almeno 3 ore, così da raffreddarsi mantenendo un minimo di morbidezza. Quando sarà pronta estraete e versate il tutto in un frullatore, aggiungete un cucchiaio di cioccolato raw oppure di nocciole tritate e sminuzzate fino a quando il tutto risulterà soffice, compatto e cremoso. Potete servire subito in coppette di vetro con guarnizione di pistacchi tritati, oppure solidificare ulteriormente il tutto con un’altra ora di surgelatore.

Gelato crudista

Raw of three scoops of stracciatella ice cream with sweet sauce and walnuts via Shutterstock

Se preferite qualcosa di dissetante e fresco riponete in surgelatore una vaschetta ricolma di more, lamponi, frutti bosco, mirtilli, qualche fragola e mezza banana. In un sacchetto per alimenti versate qualche mandorla prive di pellicola di rivestimento. Lasciate raffreddare per almeno 4 ore, anche una notte intera, quindi versate nel frullatore le mandorle, un cucchiaio abbondate di cocco disidratato, mezzo bicchiere d’acqua e a piacere un goccio di sciroppo d’agave. Frullate per ottenere una crema morbida, quindi in un secondo momento aggiungete tutta la frutta e proseguite fino a realizzare un composto cremosissimo. Versate il gelato nelle coppe e decorate con qualche mirtillo e delle scaglie di cocco.

Il procedimento è semplice e veloce e, in linea con la scelta alimentare, non si avvale di cibi e derivati di origine animale. Di sicuro, all’interno delle invitanti proposte, non potrà mancare il gelato raw al cioccolato. Sbucciate e tagliate a tocchetti due banane mature e una pera, congelate il tutto per una notte intera poi estraete la vaschetta o il sacchetto per alimenti e lasciate riposare il tutto a temperatura ambiente per 10 minuti. Versate la frutta nel frullatore, aggiungete il cioccolato raw in polvere e proseguite fino a creare la consistenza desiderata. Se preferite maggiore cremosità aggiungete anche mezzo avocado, sciroppo d’agave e mezzo cucchiaio di vaniglia in polvere. Servite in una coppa di vetro con guarnizione di foglie di menta fresca e granella di mandorle.

27 agosto 2014
Lascia un commento