Quello della dieta Lemme è un metodo tutto italiano per dimagrire velocemente senza la necessità di fare troppe rinunce: è stata ideata dal dottor Alberto Lemme, il quale propone un’alimentazione basata sull’esatta combinazione biochimica degli alimenti. Di seguito come funziona e tutte le regole per farla al meglio.

Come funziona e quanto fa dimagrire

La dieta Lemme si compone di due fasi, una volta alla perdita di peso e l’altra invece di mantenimento, tuttavia una simile definizione potrebbe essere riduttiva. Vi sono infatti numerosissime testimonianze di persone che, utilizzando il suo metodo, sono riuscite a ottenere risultati importanti ma al contempo tanti trovano una simile filosofia stravagante e, per questo, la scoraggiano.

La teoria alla base del programma rifiuta il conteggio delle calorie e si basa unicamente sugli alimenti ammessi e su quelli completamente vietati. Lemme considera l’alimentazione da un differente punto di vista, partendo da principi medici e biochimici: a suo parere, per combattere il sovrappeso e per mantenersi in forma a lungo, è essenziale comprendere le reazioni prodotte dai cibi una volta ingeriti. Per tale motivo ci si dovrebbe attenere a cinque fattori fondamentali, che sono nello specifico l’indice glicemico degli alimenti, la loro composizione chimica, l’orario in cui vengono ingeriti, il modo in cui li si associa durante lo stesso pasto e il contenuto enzimatico. Mangiando correttamente si andrà dunque ad accelerare il metabolismo e a dimagrire in modo naturale, dai 7 ai 10 chilogrammi circa nell’arco di un solo mese.

Sea Bass with vegetables and lemon

Sea Bass with vegetables and lemon via Shutterstock

Come farla

La dieta Lemme privilegia proteine e grassi, mentre esclude quasi totalmente dal menu la frutta e la verdura, ammettendone solo quei tipi biochimicamente adatti. I carboidrati dovranno esser assunti soltanto al mattino poiché donano energia e potranno esser smaltiti facilmente nel corso della giornata, mentre a pranzo e cena si dovrà mangiare a base di carne o di pesce. I cibi consentiti possono esser consumati in quantità illimitate e senza tener conto delle calorie, ma nonostante ciò ci sono moltissime restrizioni.

La prima colazione dovrebbe esser fatta entro le 9:30 del mattino, il pranzo tra le 12 e le 14 e la cena invece tra le 19 e le 21. Concessi due spuntini, uno a metà mattinata (tra le 10 e le 11) e l’altro a metà pomeriggio (tra le 16 e le 17), in cui si potrà mangiare un limone a spicchi e un tè.

Chi vuol intraprendere la dieta Lemme dovrà attenersi rigorosamente alle seguenti regole: bisognerà eliminare del tutto lo zucchero, latticini, pane, dolcificanti e aceto; niente sale, nemmeno nell’acqua della pasta; pasta e carne o pesce non vanno mai abbinati nello stesso pasto; sono permessi tutti i tipi di cottura e anche la frittura; le bevande consentite sono acqua, caffè e tè rigorosamente senza zucchero.

Grilled Beef Steak BBQ. Barbecue Meat Steak outdoor with Vegetables

Grilled Beef Steak BBQ. Barbecue Meat Steak outdoor with Vegetables via Shutterstock

Quali sono gli alimenti concessi?

  • Pasta, ma solo a colazione;
  • carne e pesce, di ogni tipo, cucinandoli però senza sale;
  • acqua, tè, bevande senza zucchero, caffè;
  • come condimento si potrà usare l’olio extravergine di oliva, limone, cipolla, crusca per impanare, salvia, prezzemolo, pepe e peperoncino, rosmarino e basilico.

Gli alimenti da escludere completamente dal menu sono invece zucchero, dolcificanti, sale, pane, dolci, vino, latte, formaggi e aceto. Nella seconda fase, di mantenimento, si potranno reintrodurre nella dieta alcuni tipi di verdure, come carciofi, asparagi, funghi e spinaci.

La dieta Lemme funziona davvero?

La filosofia del dottor Lemme è stata abbracciata da moltissime persone in Italia, che raccontano sul sito ufficiale del progetto di esser riusciti a dimagrire facilmente anche di oltre 30 Kg. Ha però tanti sostenitori quanto detrattori, poiché stravolge le linee guida della piramide alimentare (dieta mediterranea), che raccomanda un’alimentazione salutare a base di carboidrati, frutta e verdura, povera di grassi e di proteine animali.

Fried fish on white plate with fork and knife, closeup

Fried fish on white plate with fork and knife, closeup via Shutterstock

La dieta Lemme esclude invece del tutto frutta e verdura, che dovrebbero esser consumate invece per almeno cinque porzioni al giorno, e pertanto a lungo andare potrebbe causare diverse carenze nutrizionali: si rischiano infatti danni a livello metabolico, ipercolesterolomia e un indebolimento generale del sistema immunitario. Indubbiamente fa perdere peso, ma dunque attenzione ai rischi.

Si sottolinea che il dottor Lemme consiglia il suo metodo solo dopo una visita e il superamento di un test, indispensabile per verificare se si possa effettivamente adottare il regime alimentare. Spiega infatti nel suo sito:

Valuto se la persona che ho davanti è all’altezza di poter frequentare il percorso educativo che propongo. Non tutti se la sentono di stravolgere le proprie abitudini alimentari e di mangiare, ad esempio, cipolle al mattino rinunciando a cornetto e brioche.

13 giugno 2014
I vostri commenti
Anna navedoro, lunedì 28 novembre 2016 alle14:56 ha scritto: rispondi »

Vorrei seguire questa dieta ma sono. Vegana

Lilly, lunedì 23 maggio 2016 alle11:37 ha scritto: rispondi »

Ho visto qualche accenno anche a una versione vegetariana, qualcuno l'ha fatta o la conosce?

flory, lunedì 2 maggio 2016 alle15:21 ha scritto: rispondi »

io ho iniziato la dieta Lemme e funcziona alla grande...ho perso in una set. 3 killi...non sono andata da lui,ho seguito la dieta da internet adatta ha me,cioe ho respetatto solo i orari...ha pranzo ho cambiato qualche volta la carne di pollo con vitello...pero va molto bene ...e non mangio tanto ...come grami max.200 ... pese ho carne...perche poi lo stomaco si chiude e non ti va di piu...

Cinziagio, venerdì 22 aprile 2016 alle21:53 ha scritto: rispondi »

Io l ho iniziata da 13giorni è già ho perso4 chili !! domani faccio tutte le analisi così vedo se mi ha scombussolato qualcosa :) io ho seguito le fasi descritte su internet ma non ho tolto il sale del tutto non c'è la posso fare è poi ho la pressione bassa!! Ma fin ora funziona di verdure puoi mettere gli asparagi, in bocca al lupo:@

CRIS, lunedì 4 aprile 2016 alle12:56 ha scritto: rispondi »

vorrei sapere come si fa a non mangiare la verdura sia fresca che cotta? E' assurdo, penso che mi verrebbe la nausea, anche se mi piace molto sia la carne che la pasta! Non lo so se riuscirei a farla

Lascia un commento