Dieta lampo efficace: menu settimanale

Superare brillantemente la prova costume o semplicemente rimettersi in forma in vista di un evento importante: questi sono spesso gli obiettivi che si celano dietro la scelta di imporsi un regime alimentare sano e ipocalorico volto a ottenere un dimagrimento in poco tempo.

Programmare una dieta lampo che si riveli realmente efficace, tuttavia, non significa saltare i pasti o condurre un’alimentazione completamente sregolata nel tentativo di eliminare qualche chilo di troppo: è infatti indispensabile bilanciare al meglio gli alimenti consumati ogni giorno evitando rinunce pericolose per la salute, privilegiando verdura e frutta di stagione ma anche limitando notevolmente i condimenti.

=> Scopri i falsi miti sulla dieta


Prima di vedere nel dettaglio il piano alimentare da seguire nell’ambito di una dieta ipocalorica veloce è importante sottolineare un limite temporale: questo tipo di alimentazione deve essere seguita per un periodo di tempo molto limitato, pari a una o due settimane al massimo. È anche indispensabile rivolgersi al proprio medico per escludere particolari situazioni che possono rendere rischioso affrontare una dieta dimagrante.

Regole generali

Verdura

Come ogni dieta che si rispetti, anche il regime dimagrante lampo qui proposto non promette miracoli ma, se seguito in modo accurato, aiuta a perdere al massimo 2 o 3 chilogrammi, favorendo nel contempo un generale snellimento dovuto anche alla perdita di liquidi in eccesso.

Alcune regole basilari devono sempre essere rispettate:

  • bere abbondatemene nell’arco della giornata, preferibilmente lontano dai pasti e limitandosi all’acqua naturale;
  • sono concesse tisane rigorosamente non zuccherate da consumare durante il giorno;
  • è possibile consumare verdura cruda come spezza-fame optando tra cetrioli e finocchi, ottimi per sgonfiare e drenare;
  • a metà mattina e a metà pomeriggio, come spuntino, è possibile alternare un frutto di stagione, una spremuta d’arancia o uno yogurt magro (se si sceglie quello greco deve essere rigorosamente senza grassi);
  • unire alla dieta un po’ di attività fisica.

Ecco uno schema settimanale da seguire completo delle indicazioni relative ai pasti fondamentali e agli spuntini concessi. Il menu comprende alcune porzioni di carne bianca e pesce, tuttavia è possibile sostituire questi pasti proteici con altri alimenti che garantiscono un corretto apporto di proteine e impediscono il verificarsi di squilibri nutrizionali, come il seitan e i fagioli di soia solo per fare alcuni esempi.

Lunedì

  • Colazione: caffè o tè non zuccherati, 2 fette biscottate preferibilmente integrali con un velo di marmellata senza zuccheri aggiunti;
  • Pranzo: 150 grammi di petto di pollo o fesa di tacchino con un piatto di verdura cruda o cotta, più 40 grammi di pane di segale;
  • Cena: minestrone di verdure senza pasta e senza legumi condito con un cucchiaino di olio, 80 grammi di ricotta light e 40 grammi di pane di segale.

Martedì

  • Colazione: caffè o tè non zuccherati, una fetta biscottata integrale con poca marmellata e un frutto di stagione;
  • Pranzo: 120 grammi di pesce magro cucinato al cartoccio o alla griglia più insalata con verdure a piacere poco condita, più 40 grammi di pane di segale;
  • Cena: 2 uova sode, 40 grammi di pane integrale o di segale e verdura a piacere.

Mercoledì

  • Colazione: caffè o tè non zuccherati, 4 biscotti secchi;
  • Pranzo: 100 grammi di fiocchi di latte o in alternativa una mozzarella con pochi grassi, insalata a piacere e 40 grammi di pane di segale;
  • Cena: 60 grammi di pasta integrale condita solo con un cucchiaio di sugo di pomodoro leggero (o con una dadolata di verdure), più un piatto di insalata mista a piacere.

=> Scopri la dieta dei frutti di bosco


Giovedì

  • Colazione: caffè o tè non zuccherati, 2 fette biscottate preferibilmente integrali con un velo di marmellata;
  • Pranzo: 80 grammi di tonno ben sgocciolato o al naturale, 40 gr di pane integrale o di segale e insalata verde mista condita con un cucchiaino d’olio e aceto o succo di limone;
  • Cena: 150 grammi di carne bianca ai ferri con verdure grigliate, più 40 grammi di pane.

Venerdì

Colazione: caffè o tè non zuccherati, 4 biscotti secchi;

Pranzo: 60 grammi di riso integrale con verdure, insalata a piacere;

Cena: 120 grammi di pesce al cartoccio, un piatto di pomodorini 40 grammi di pane;

Sabato

  • Colazione: caffè o tè non zuccherati, 2 fette biscottate con un cucchiaino di marmellata;
  • Pranzo: 60 grammi di ceci lessati con verdure, un piatto di insalata a piacere;
  • Cena: un piatto di bresaola con rucola e qualche scaglia di grano condita con olio, limone e pepe nero, più 40 grammi di pane integrale;

Sabato e Domenica

=> Scopri la dieta ipocalorica


  • Colazione: caffè o tè non zuccherati, una fetta biscottata integrale con poca marmellata e un frutto di stagione;
  • Pranzo: 70 grammi di pasta integrale condita con sugo di pomodoro o verdure spadellate, più un piatto di insalata mista;
  • Cena: minestrone di verdure senza pasta condito con un cucchiaino di olio, 80 grammi di ricotta light e 40 grammi di pane di segale.

5 luglio 2018
Immagini:
I vostri commenti
gargaro mario, sabato 7 luglio 2018 alle15:17 ha scritto: rispondi »

la dieta va benissimo. Non riesco a stamparla, ci sono dei problemi? Gradirei sapere. Saluti

Lascia un commento