La salute dei nostri animali è un argomento importante che può garantirgli una vita serena, priva di problematiche. Spesso, come nell’uomo, una buona condizione fisica deriva da una cura perfetta dei denti e vale per cani e gatti, perché porta al benessere e quindi a meno attacchi da parte di batteri e infezioni. Questi possono incidere sul cavo orale, ma anche provocare stomatiti, ascessi, oppure rotture del dente con relativa necrosi della parte interessata.

La bocca, il cavo orale, sono il centro della salute del corpo del cane e del gatto, e i proprietari molto spesso sembrano ignorare l’importanza. Non a caso condizioni generative emergono solo durante visite approfondite dal veterinario, costretto ad intervenire i modo brusco e risolutivo. Non sempre l’estrazione o la rimozione del tartaro o dei denti sono ben accolte dai proprietari, i quali di sovente preferiscono non procedere. Questa scelta incide negativamente sulla salute dell’amico a quattro zampe, costretto a sopportare dolori e una masticazione difficoltosa.

L’argomento denti per molti è ancora un tabù. Se il cane mangia nonostante tutto, se il dente appare stabile a prescindere da una gengiva rossa e infiammata, oppure l’animale non esprime dolore nonostante il dente appaio rotto e scheggiato, il proprietario è portato a pensare che la condizione non sia così drammatica. Come sostiene il veterinario, solo una lastra a raggi X potrà evidenziare la condizione di salute e spesso il dolore non viene espresso al pari di quello umano. Inoltre un dente rotto o traballante, magari con radice in necrosi, non svolgerà più lo stesso ruolo e risulterà un’appendice sterile nella bocca del cane.

A disincentivare il proprietario dalla pratica dell’estrazione del dente è la sedazione che ne consegue. L’animale dovrà subire un intervento, importante quindi addormentarlo per lavorare senza problemi e reazione. Di solito è un procedimento che richiede pazienza, in particolare se la bocca è altamente compromessa e comporta più estrazioni. Non tutti i proprietari son favorevoli alla pratica, ai loro occhi un gatto senza denti è un gatto infelice. Oltre al concetto di dover pagare per un’operazione. In realtà è un pensiero sbagliato perché un animale senza denti rotti o cariati è un essere felice, in grado di alimentarsi senza problemi, proprio come accade nell’uomo. Il costo è una conseguenza del lungo lavoro effettuato, oltre che di una cattiva cura dei denti del proprio amico. Per prevenire conseguenze è importante pulire quasi quotidianamente i denti dell’animale, quindi evitare cibi ricchi di zuccheri non adatti per la sua salute.

26 settembre 2013
Fonte:
Lascia un commento