Leader nel settore dei farmaci omeopatici, ma anche nella mobilità sostenibile. Boiron, storica azienda nel campo dell’omeopatia, ha deciso di spingere sull’acceleratore della sostenibilità totale dell’impresa adottando vetture Full Hybrid. L’obiettivo è quello di ridurre ancora di più l’impatto ambientale e le emissioni di CO2 dell’azienda che opera a livello mondiale con varie sedi. In totale Boiron punta ad avere un parco auto di 500 vetture ibride in Europa, il grosso delle quali per ora si trova nella sede francese che conta ben 90 auto pulite già nel 2014, che diventeranno 260 entro la fine del 2016. Ma anche la sede italiana si prepara ad essere investita dalla rivoluzione della mobilità ibrida, l’introduzione delle auto pulite è avvenuto a marzo 2015 nel Belpaese e vi sarà nei prossimi mesi un incremento notevole.

Silvia Nencioni, Amministratore Delegato e Presidente di Boiron Italia ha dichiarato:

La scelta di rinnovare tutto il parco auto aziendale ha una duplice motivazione: la qualità ecosostenibile dei veicoli ibridi, che ci consente di contribuire, per quanto possibile, alla riduzione delle emissioni di CO2 legate alla mobilità, e un risparmio in termini di costi di gestione e consumi ridotti, dovuto alla possibilità di viaggiare anche in modalità elettrica. In Italia, quasi la metà dei nostri collaboratori sono informatori scientifici del farmaco e sales specialist, che si spostano quotidianamente sul territorio, soprattutto in circuiti cittadini. Una delle peculiarità delle auto ibride è che il motore elettrico si fa carico della partenza fino alla velocità di 50 Km/h in media; in questo modo si incentiva uno stile di guida slow, responsabile e meno stressante. Sono convinta, infatti, che lo stress non sia direttamente proporzionale alla performance; al contrario, può influire negativamente sul rendimento professionale.

La scelta di impiegare auto ibride nella propria flotta aziendale non è stata immediata, ma ha richiesto delle prove da parte dei commerciali Boiron che hanno testato delle auto Toyota per tre settimane. A fronte delle valutazioni positive fatte Boiron ha deciso di rinnovare il parco auto della propria rete commerciale.

16 luglio 2015
Immagini:
I vostri commenti
alsarago58, giovedì 16 luglio 2015 alle20:56 ha scritto: rispondi »

Ora, se la piantassero di vendere anche false medicine, la loro rinascita etica sarebbe completa...

Lascia un commento