Auto elettriche: 1.300 km con una ricarica, record in Giappone

Se il principale limite delle auto elettriche è la poca longevità della batteria, probabilmente si tratta di un problema che molto presto verrà risolto. Un team di ingegneri e piloti giapponesi è riuscito a battere tutti i record precedenti e a realizzare una batteria per auto elettrica super-longeva. Nell’ultima manifestazione ha infatti percorso ben 1.300 chilometri con una sola ricarica.

Questa incredibile prestazione è stata messa agli atti venerdì scorso nella prefettura di Akita, in Giappone, da un team che comprendeva Kenjiro Shinozuka, pilota 64enne che nel suo Paese è quasi un eroe nazionale per essere stato il primo giapponese a vincere la famosa gara di rally Parigi-Dakar. Per ottenere quest’incredibile autonomia, il gruppo ha convertito un minivan Suzuki Every, trasformandolo in un van elettrico.

L’equipaggiamento del mezzo è rimasto quasi completamente lo stesso, ma il motore è stato sostituito con uno elettrico ed è stato associato a una batteria agli ioni di litio. La pista prescelta è un percorso chiamato Solar Sports Line, nel villaggio di Ogata, Giappone Nordorientale. La competizione è cominciata mercoledì ed è durata ben due giorni. Al volante si sono alternati quattro piloti che hanno guidato giorno e notte con una velocità media di 30 km/h.

La vettura è stata in marcia per addirittura 46 ore, stabilendo così un nuovo record alle ore 10:30 del mattino di venerdì, quando il contachilometri si è fermato sui 1.300 km. Il precedente record era di 1.003,2. Ora il team giapponese è intenzionato a portare i dati registrati dagli ufficiali di gara di fronte alla commissione del “Guinness World Record” per farlo registrare nel famoso libro dei primati.

Ciò che più conta è comunque che la loro invenzione può diventare la base dalla quale sviluppare le future auto elettriche. Auto che oggi non riescono a superare l’autonomia di 300 chilometri o poco più, ma che un giorno potrebbero essere efficienti quanto le auto tradizionali.

18 novembre 2013
I vostri commenti
Matteo (Como), mercoledì 25 dicembre 2013 alle21:43 ha scritto: rispondi »

Questo è l'inizio di una terza era per la guarigione e il benessere del nostro pianeta terra e di noi umani crediamoci e sosteniamola e un piccolo passo che ci porterà ad un evoluzione sorprendente tanti saluti di cuore e buon 2014.

Interessante, venerdì 22 novembre 2013 alle14:33 ha scritto: rispondi »

Voglio maggiori approndimenti, sono intenzionato a comperare un auto elettrica. Grazie!

Che bellezza!!!....., lunedì 18 novembre 2013 alle22:23 ha scritto: rispondi »

Magari fosse vero!. Immagino le multinazionali petrolifere quanto poco sarnno concordi nel promuovere queste nuove innovative tecniche per i futuri motori elettrici. Quanto tempo dovremo ancora attendere per vedere realizzarsi un progetto del genere?.

Lascia un commento