Greenstyle Uccide una giraffa, il cuore regalato al marito per San Valentino

Uccide una giraffa, il cuore regalato al marito per San Valentino

Uccide una giraffa, il cuore regalato al marito per San Valentino

Fonte immagine: Pixabay

La specie umana ormai ci ha abituati al fatto che non c’è mai fine al peggio. A pagarne il prezzo più caro uno splendido esemplare di giraffa, uccisa dalla “famigerata” cacciatrice sudafricana Merelize Van Der Merwe.

La 32enne ha cacciato e ucciso l’animale, ma tale atto di crudeltà è stato solo il primo passo verso un orrore ancora più profondo. Dopo essersi fatta ritrarre a fianco della giraffa uccisa, la cacciatrice ne ha estratto il cuore e si è mostrata orgogliosa alla fotocamera con le mani ancora insanguinate.

Alla base di tanta crudeltà la poco edificante idea che il cuore della giraffa rappresentasse il regalo di San Valentino ideale per il marito. Merelize Van Der Merwe ha dichiarato di cacciare fin da bambina e di aver ucciso nella sua vita oltre 500 tra leoni, elefanti, giraffe e leopardi.

1500 sterline per il cuore di una giraffa

Difficile dare un prezzo alla vita, sia essa umana che animale. A quanto pare però alcune persone non la pensano così, tanto da quantificare un prezzo di 1500 per la messa in atto di un gesto di rara crudeltà. Come dichiarato da Van Der Merwe, in riferimento alle sensazioni provate prima della caccia alla giraffa:

Il mio meraviglioso marito Gerhardt sapeva che questo era il mio sogno. Sono stata in attesa come un bambino per due settimane, contando i giorni. Successivamente sono stata inondata di emozioni.

La stessa cacciatrice ha poi commentato la foto che la ritrae con in mano il cuore della giraffa, con evidente (quanto discutibile) soddisfazione:

Vi siete mai chiesti quanto è grande il cuore di una giraffa? Sono al settimo cielo con il mio regalo di San Valentino

Polemiche per l’uccisione della giraffa, la risposta della cacciatrice

Alle critiche da parte degli animalisti e degli ambientalisti di tutto il mondo la 32enne ha risposto sostenendo una poco credibile teoria secondo la quale la caccia sarebbe la chiave per la salvezza delle specie a rischio:

Se si mettessero a vietare la caccia gli animali diventerebbero inutili e scomparirebbero. La caccia ha aiutato a riportare molte specie sull’orlo dell’estinzione. Le uniche persone che proteggono questi animali sono i cacciatori di trofei.

Per chi volesse accedere alle immagini dell’uccisione e delle successive crudeltà commesse ai danni della giraffa confermiamo che gli scatti sono tutt’ora disponibili in rete. Come GreenStyle preferiamo non fornire ulteriore visibile a tale atto.

Fonte: Il Fatto Quotidiano

Seguici anche sui canali social