Greenstyle Ambiente Animali Squalo martello: aspetto, habitat e curiosità

Squalo martello: aspetto, habitat e curiosità

Fra gli squali e i pesci cartilaginei, un tipo dall'aspetto veramente curioso è lo squalo martello. Anzi, gli squali martelli visto che ci sono più specie che si fregiano di tale titolo. Andiamo dunque a conoscere meglio questo squalo dando uno sguardo alla sua classificazione scientifica, alle specie, all'habitat, all'aspetto, al colore, a cosa mangia e anche a qualche curiosità.

Squalo martello: aspetto, habitat e curiosità

Con il termine di squalo martello si intendono diverse specie di squali che fanno parte della famiglia Sphyrnidae. Il nome deriva dal loro aspetto peculiare: le teste sono appiattite ed estese lateralmente tanto da ricordare la forma di un martello.

Andiamo dunque a conoscere più da vicino, ma non troppo, gli squali martello, andando a vedere dove abitano, quali sono le loro caratteristiche più importanti, le specie note, l’alimentazione e anche qualche curiosità.

Classificazione scientifica dello squalo martello

Squali martello

Questa è la classificazione scientifica dello squalo martello:

  • Dominio: Eukaryota
  • Regno: Animalia
  • Sottoregno: Eumetazoa
  • Superphylum: Deuterostomia
  • Phylum: Chordata
  • Subphylum: Vertebrata
  • Infraphylum: Gnathostomata
  • Classe: Chondrichthyes
  • Sottoclasse: Elasmobranchii
  • Superordine: Selachimorpha
  • Ordine: Carcharhiniformes
  • Famiglia: Sphyrnidae

Quanti tipi di squalo martello esistono?

La famiglia degli squali martello comprende 10 specie, divise in due generi:

Genere Eusphyra

  • Eusphyra blochii: lungo 186 cm, vive nelle acque costiere dell’oceano Indiano e dell’oceano Pacifico. La testa a forma di martello è particolarmente pronunciata. Il colore del dorso è grigio pallido, con sfumature blu o olivastre. Il ventre è bianco o grigio più chiaro. Mangia pesci, crostacei e cefalopodi. È una specie vivipara placentata. La gestazione dura 8-11 mesi. Attualmente è una specie classificata come prossima alla minaccia

Genere Sphyrna

  • Sphyrna corona
  • Sphyrna couardi: è lo squalo martello pinnabianca. Simile allo squalo martello smerlato, ha la testa più arcuata e un colore che tende al blu. Si nutre di pesci, cefalopodi e anguille. Come specie è vivipara. Non si sa molto di questa specie, quindi anche il suo stato di conservazione non è noto
  • S. gilberti
  • Sphyrna lewini: è lo squalo martello smerlato. Lo si trova in tutte le aree costiere degli oceani e anche nel Mediterraneo occidentale. Ama particolarmente le barriere coralline e le baie. Ha una pinna dorsale triangolare molto sviluppata. Lungo 430 cm, pesa 250-300 kg. Come specie è vivipara. Si nutre di calamari, granchi, pesci e crostacei, ma è predato dalle orche
  • Sphyrna media
  • S. mokarran: è lo squalo martello maggiore. Lo si trova in tutti gli oceani e i mari, sempre vicino alle coste. La testa è ampia e spessa, il colore del dorso è grigio-brunastro, col ventre più chiaro. Lungo al massimo 6 metri, pesa 450 kg. Bravissimo predatore, mangia pesci, razze e squali
  • Sphyrna tiburo: è lo squalo martello dal berretto. Vive nel Nord Atlantico e nel Golfo del Messico. Come specie, è l’unica ad avere un dimorfismo sessuale per quanto riguarda la morfologia della testa. Le femmine adulte hanno una testa molto arrotondata, mentre i maschi presentano un netto rigonfiamento sul margine anteriore. Inoltre è onnivoro
  • Sphyrna tudes
  • S. zygaena: è noto anche come pesce martello. Lungo 4 metri, anche questo è potenzialmente pericoloso per l’uomo. Ha un colore grigio chiaro o scuro, talvolta olivastro, con addome chiaro, bianco o grigio chiaro. Preferisce le acque temperate, ma la sua presenza è segnalata in tutti gli oceani, nel mar Mediterraneo e nel Mar Nero. Vive da solo o in piccoli gruppi che raramente diventano branchi di centinaia di soggetti. Durante l’estate tende a migrare verso mari più freddi, salvo poi tornare nei mari più caldi durante l’inverno. Mangia pesci, cefalopodi, crostacei, razze e altri squali. Come specie è vivipara placentata. La gravidanza dura 10-11 mesi. Nella lista IUCN è inserito fra le specie vulnerabili

Dove vive?

Come habitat, gli squali martello li troviamo in tutti gli oceani. Tendenzialmente vivono vicino alle coste. Li troviamo anche nel Mediterraneo, soprattutto nel canale di Sicilia e intorno all’isola di Lampedusa. Tuttavia il più grande branco esistente di squali martello si trova nel mare della Colombia, all’interno del territorio dell’isola Malpelo, considerata patrimonio dell’UNESCO.

Caratteristiche dello squalo martello e cenni di biologia

Squalo martello, pesce

Tutte e nove le specie di squali martello sono caratterizzare dall’avere una protuberanza ai lati della testa a forma di martello. Gli occhi di questi squali si trovano proprio all’estremità del martello, cosa che gli permette di avere una vista a 360 gradi.

Non si sa esattamente quale sia lo scopo di tale struttura. L’ipotesi attualmente più accreditata è che migliori la sua capacità di localizzazione elettrica visto che questa struttura è particolarmente dotata di ampolle di Lorenzini, quelle che consentono allo squalo di orientarsi in base al campo magnetico terrestre e che gli permettono di individuare altri esseri viventi tramite i campi magnetici.

Come peso e dimensioni, variano assai a seconda delle specie. quello più piccolo è l’Eusphyra blochii che da adulto è lungo 186 cm, mentre lo Sphyrna mokarran o squalo martello maggiore supera i 4 metri e pesa 350 kg.

Riproduzione

Per quanto riguarda la riproduzione, la fecondazione è interna. Gli embrioni si sviluppano a partire dal tuorlo dell’uovo, ma quando questo finisce ecco che il sacco di vitellino si trasforma in una specie di placenta tramite la quale nutre i piccoli fino al momento della nascita.

La durata della gravidanza di uno squalo martello è di 1 anno e dà alla luce 12-15 cuccioli. I cuccioli di squalo martello nascono già formati e possono essere autosufficienti già a poche ore dal parto.

Dieta e alimentazione

Come alimentazione lo squalo martello mangia soprattutto pesci, cefalopodi, crostacei, altri squali e alghe.

Curiosità sullo squalo martello

Ecco alcune curiosità sullo squalo martello:

  • Lo squalo martello è uno squalo potenzialmente pericoloso per l’uomo, anche se il numero di attacchi registrati a nome suo è assai limitato
  • Lo squalo martello è fra gli squali meno longevi. La sua durata di vita media è di 44-45 anni, contro i 70 anni dello squalo bianco
  • Non esiste il Pokémon squalo martello, ma esiste il Pokémon squalo. Si tratta di Sharpedo, Pokémon di tipo acqua/Buio di terza generazione che si evolve da Carvanha. Questo anche se Garchomp, Pokémon pseudo-leggendario di tipo Drago/Terra di quarta generazione che si evolve da Gabite, evoluzione a sua volta di Gible, ha una testa che ricorda quella di uno squalo martello

Dove vedere uno squalo martello in Italia?

In Italia puoi vedere uno squalo martello nell’Acquario di Genova e nell’Acquario di Cattolica. Nel Mediterraneo squali martello sono visibili soprattutto nel canale di Sicilia e intorno a Lampedusa. Visto che potenzialmente può aggredire l’uomo, i sub farebbero bene a tenere in considerazione questo fatto.

 

Fonti

Seguici anche sui canali social

Ti potrebbe interessare

Come si fa la pelle vegana, valida alternativa a quella animale
Animali

Vi siete mai chiesti come si fa la pelle vegana? Si tratta di un’alternativa cruelty free a quella animale. In molti si domandano se sia resistente quanto quella animale, quanto duri e quanto costi. Cerchiamo di rispondere a tutte queste domande