Greenstyle Perché il cane sbava?

Perché il cane sbava?

Perché il cane sbava?

Non è un mistero oppure un comportamento anomalo, ma il cane spesso sbava. Perde saliva dai lati della bocca, anche in condizioni che non contemplano fame o desiderio di cibo. Ma è una certezza, perché il cane può sbavare a prescindere da ciò.

Spesso, come anticipato, la reazione è una conseguenza alla golosità suggerita da un bocconcino prelibato. Ma anche la reazione innanzi a una cagnolina, specialmente se a sbavare è un cane maschio. La perdita di saliva può avere molteplici significati: eccitazione, gioia, golosità, fame, ansia di accoppiamento, ma anche sete e caldo.

>>Scopri come riconoscere un cane ansioso

Oppure ancora una reazione a uno stato di stress, come un viaggio in macchina non particolarmente gradito. Spesso il cane sbava per dichiarare il suo stato d’ansia, la sua angoscia e la sua paura alla quale non riesce a porre rimedio. Sbavare è un suo segnale.

Quando questo atteggiamento può diventare un problema? Quando vengono a mancare tutte le condizioni citate e il cane è vittima di una perdita consistente di saliva. Potrebbe essere il campanello d’allarme di un problema dentale, oppure gengivale o alla mascella. L’ipersalivazione, indicata come ptialismo, può avere origine di tipo tossica come l’assunzione di sostanze chimiche.

>>Leggi perchè il gatto perde bava

Oppure derivare da stomatiti, ulcere, abrasioni del cavo orale, nausea, danni neurologici e difficoltà di masticazione. In assenza di una predisposizione specifica, come per alcune specie, è bene controllare alcuni atteggiamenti. Come un cattivo odore del cavo orale, un rigonfiamento anomalo della lingua o della bocca, vomito, sonnolenza eccessiva e problemi di respirazione. In questi casi è bene contattare il veterinario per una visita immediata.

Seguici anche sui canali social

Ti potrebbe interessare