Greenstyle Mobilità Eco-turismo Parco nazionale del Vesuvio: cosa vedere e quando visitarlo

Parco nazionale del Vesuvio: cosa vedere e quando visitarlo

Il Parco Nazionale del Vesuvio merita assolutamente una visita. E non solo per il cratere dal quale, tra l'altro, si può ammirare uno straordinario panorama su Napoli e la baia. Potete fare trekking e passeggiate lungo i sentieri immersi nella natura per scoprire la flora locale. Il parco comprende anche aree archeologiche, ville e residenze e musei. La primavera e l'autunno sono i periodi ideali per programmare una capatina, in modo da evitare l'afa estiva e il gelo invernale.

Parco nazionale del Vesuvio: cosa vedere e quando visitarlo

Fonte immagine: Pixabay

Il Parco Nazionale del Vesuvio, nato ufficialmente nel 1995, comprende un vasto territorio del quale fanno parte paesaggi suggestivi, coltivazioni che vantano alle spalle secoli di storia e ricchezze naturalistiche tutte da ammirare. Unitamente al complesso vulcanico Somma-Vesuvio, il protagonista assoluto. Tutto ciò lo rende un luogo assolutamente da visitare. Bene: ma quando programmare una visita, e cosa vedere una volta sul luogo? Vi diamo qualche info.

Parco nazionale del Vesuvio: cosa vedere e quando visitarlo

Parco nazionale del Vesuvio: cosa vedere

Il Vesuvio è il simbolo indiscusso della città di Napoli oltre che uno dei vulcani più conosciuti al mondo. Raggiunge un’altezza di 1.277 m s.l.m. con un cratere di circa 450 m di diametro. Inutile dire come rappresenti l’attrattiva principale del Parco, ma non è il solo a catturare l’attenzione dei visitatori. La scelta è infatti vasta, e certamente una sola visita non basta. Già, perché il Parco comprende una serie di attività, ad iniziare dai numerosi trekking oltre che la visita al Gran Cono del Vesuvio.

I primi sono ben 11 sentieri che si sviluppano per una lunghezza totale di 54 Km. Sono di diverso tipo: sei circolari, uno di natura educativa, uno panoramico ed uno agricolo. Hanno una durata variabile di cammino tra i 30 minuti e le 6-7 ore e differiscono anche per pendenza e difficoltà.

Il secondo, ovvero il sentiero sul Gran Cono, vi permette di camminare intorno al cratere del vulcano e, oltre che questo, di ammirare una vista mozzafiato che abbraccia Campania e parte del Lazio. E’ lungo 4.010 metri a/r toccando una quota massima di 1.175 metri s.l.m. Si percorre in circa 2 ore e mezza (ritorno compreso) e vanta una bassa difficoltà essendo anche relativamente breve.

Parco nazionale del Vesuvio: cosa vedere e quando visitarlo
Fonte: Pixabay

Cosa si può fare nel Parco Nazionale del Vesuvio?

Oltre quanto appena descritto, del Parco fanno parte sia il Museo del Parco, che altri Musei e Aree Archeologiche oltre che edifici storici e ville. Il museo è organizzato in 5 diverse sale dedicate una all’evoluzione del Somma-Vesuvio; un’altra alla nascita e all’evoluzione del suolo vesuviano; una terza al suolo e la biodiversità che popolano l’ambiente. Una quarta è incentrata sulle conseguenze dell’uso scorretto del territorio e sugli effetti sull’ambiente e sull’Uomo.
L’ultima riguarda l’interazione uomo-Vesuvio.

Si ha ampia scelta anche per quanto riguarda le aree archeologiche (Pompei, gli scavi di Ercolano e di Somma Vesuviana sono alcune) e di edifici e ville. Tra queste, la Villa Regina a Boscoreale, le Ville Settecentesche del Miglio d’Oro, le Masserie Vesuviane e i tetti a botte di Terzigno, il Mav, museo archeologico virtuale a Ercolano, il Museo Ferroviario di Pietrarsa a Portici e tanto altro sul quale vi consigliamo di documentarvi sul sito ufficiale del Parco.

Parco nazionale del Vesuvio, quando visitarlo

Il periodo migliore per visitare il Vesuvio è rappresentato dalle stagioni dal clima mite. Sicuramente farlo in piena estate è sconsigliato per via dell’afa, così come andarci in pieno inverno. I periodi migliori sono quindi la primavera e l’autunno. Così come riporta il sito ufficiale, gli orari di accesso al cratere sono i seguenti.

Nei mesi di gennaio, febbraio, novembre e dicembre dalle 9 alle 15. A marzo ed ottobre dalle 9 alle 16. I mesi di aprile, maggio, giugno e settembre dalle 9 alle 17 e luglio ed agosto dalle 9 alle 18. Il prezzo del biglietto intero che permette la visita del “Gran Cono” – ed acquistabile esclusivamente online – è pari a 10 euro. (8 quello ridotto).

FONTE:

Seguici anche sui canali social

Ti potrebbe interessare

Parchi nazionali italiani: quali sono e dove trovarli
Eco-turismo

L’Italia è un Paese che trabocca di biodiversità e natura. Qui puoi trovare aree protette, ecosistemi intatti da tutelare e preservare per le future generazioni. Ma quali sono e dove si trovano i più bei Parchi nazionali italiani?