Monopattini elettrici: pioggia di multe, le regole per evitarle

Monopattini elettrici: pioggia di multe, le regole per evitarle

Fonte immagine: iStock

In crescita il di multe e sanzioni a carico dei guidatori di monopattini elettrici, ecco le regole da rispettare per evitarle.

Il boom dei monopattini elettrici è tra le principali novità della Fase 2. L’estate 2020 ha visto molti scegliere questo tipo di mobilità sostenibile, anche grazie all’arrivo in Italia di vari servizi per il noleggio. Tuttavia non sono mancate le sorprese negative, come multe e sanzioni, frutto però dell’innosservanza di alcune regole per la circolazione su strada.

Un incidente avvenuto lo scorso 6 settembre a Cesena. Protagonista suo malgrado una donna, travolta da un monopattino elettrico all’interno di un’area pedonale. Nei giorni seguenti tre ragazzi hanno sfiorato un’auto mentre procedevano insieme sullo stesso mezzo. Esempi di un comportamento spesso poco attento alle norme che regolano la circolazione di questi veicoli.

Tanto da fare scattare multe fino a 100 euro a Parma e l’obbligo di condurre a mano tali mezzi nelle aree pedonali. Sono oltre 650 gli incidenti avvenuti a Milano da giugno a oggi, mentre Roma viaggia al ritmo di circa 100 infrazioni all’ora.

Monopattini elettrici, le regole da rispettare

Chi non vuole incorrere in multe e sanzioni è chiamato a conoscere e rispettare alcune regole. Questi mezzi sono amici dell’ambiente, come altri mezzi della mobilità sostenibile, ma occorre guidarli con attenzione:

  • Divieto di utilizzo per i minori di 14 anni;
  • Obbligo del casco protettivo dai 14 fino ai 18 anni;
  • Valido per tutti, in caso di scarsa visibilità obbligo di giubotto catarifrangente;
  • È possibile viaggiare su strada o piste ciclabili, mentre è vietato sui marciapiedi;
  • Non è possibile viaggiare su un monopattino in più persone, ammesso solo il guidatore;
  • Vietato anche farsi trainare;
  • Non necessitano di immatricolazione o targa, ma devono rispettare requisiti quali potenza del motore massima 500 Watt, limitatore di velocità (25 km/h su strade normali e 6 km/h nelle aree pedonali), campanello per segnalazioni acustiche, luci (bianche o gialle anteriori e rosse posteriori), catarifrangenti rossi nella parte posteriore;
  • Con luci non funzionanti possono essere condotti soltanto a mano.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Nissan e-NV200 WORKSPACE: ufficio mobile a zero emissioni