Greenstyle Ambiente Animali Lettiera e gattini, come insegnare a usarla

Lettiera e gattini, come insegnare a usarla

Lettiera e gattini, come insegnare a usarla

Devi insegnare ai tuoi gattini a usare la lettiera? Niente paura: in realtà per la maggior parte dei gatti è un istinto naturale quello di andare a fare i bisogni nella sabbietta, quindi tenderanno a dirigersi spontaneamente verso la lettiera.

Certo, a patto che il loro bagno sia abbastanza vicino e abbia le sponde adatte alle dimensioni del micio, altrimenti potresti ritrovarti dei ricordini qua e là per casa. Di base, però, i gatti sono animali puliti che non amano sporcare in giro, a meno di non avere troppi gatti in casa con poche lettiere. Condizioni di sovraffollamento in case piccole, infatti, portano spesso a eliminazioni inappropriate.

Quando i gattini iniziano a usare la lettiera?

lettiera gattino

I gattini iniziano sin da piccoli a usare la lettiera. Se vivono con la madre, a furia di guardarla andare a fare i bisogni nella lettiera la imiteranno. Ma in realtà anche gattini orfani tendono a usare la lettiera, è qualcosa insito proprio nella natura dei mici.

Anche se, a dire il vero, talvolta i gattini orfani fanno l’opposto: dormono nella lettiera e fanno i bisogni nella cuccia o nelle ciotole.

Come capire se il gatto deve fare i bisogni?

Solitamente i gattini piccoli urinano parecchie volte durante il giorno. La vescica è piccola e difficilmente riescono a trattenere per troppe ore. Tipicamente i gattini fanno i bisogni appena si svegliano o dopo aver mangiato, tienili particolarmente d’occhio durante questi momenti.

Il gattino che deve fare pipì potrebbe cominciare a miagolare e girare in cerchio, probabilmente miagola o per via della sensazione strana di dover urinare o perché ormai ha imparato che se miagola noi accorriamo per vedere cosa fa e per pulire subito dove ha sporcato, prima di accovacciarsi. Altri gattini, invece, hanno una specie di piccolo tremito prima di iniziare a urinare.

Quante volte al giorno fa la pipì un gatto?

Un gattino piccolo fa la pipì spesso durante il giorno a causa della ridotta capacità di contenzione della vescica. Un gatto adulto, invece, di solito urina 2-3 volte al giorno, anche se ci sono gatti che urinano anche solo 1-2 volte al giorno.

Se noti che il gatto va troppo spesso sulla lettiera e fa poche gocce di urina per volta, è possibile che abbia una cistite.

Quante volte al giorno i gatti fanno la cacca?

In generale i gattini piccoli possono fare anche 1-2 volte la cacca in un giorno, dipende anche da quanto mangiano. Un gatto adulto, invece, dovrebbe defecare almeno una volta al giorno. Ci sono però gatti che soffrono di stipsi e che defecano ogni 2-3 giorni, ma in questo caso c’è il rischio che si formino fecalomi di grosse dimensioni anche nel giro di pochi giorni.

Questi sono gatti che bisognerebbe aiutare per cercare di regolarizzare di più la peristalsi intestinale, ma non sempre è facile.

Come insegnare a un gattino a fare i bisogni nella lettiera?

gattini sabbietta

Non è difficile insegnare a un gattino a fare i bisogni nella lettiera. Per molti di loro basta posizionare la lettiera non eccessivamente distante dalla cuccia e dalla zona dove soggiornano, ma non troppo vicina ed ecco che istintivamente andranno da soli a fare i bisogni.

È importante che la lettiera non sia troppo distante perché un gattino di un mese difficilmente riuscirà ad attraversare tutta la casa o anche solo tutta la stanza per raggiungere la lettiera quando gli scappa. Sono come i bambini piccoli, dal momento in cui sentono lo stimolo al momento in cui devono farla passa pochissimo.

Se vuoi fargli vedere come si fa, semplicemente posiziona il gattino vicino alla lettiera e col dito gratta la sabbietta: afferrerà subito il concetto. Puoi anche mettere la sua pipì e le sue feci nella lettiera in modo che prenda il giusto odore.

Migliore lettiera per gattini?

Non esiste una lettiera per gattini migliore di altre: esiste la sabbietta che quel gatto preferisce. Che sia a grani piccoli o a grani grossi, di silicio o agglomerante, tutto sta nel trovare quella che il gattino ama di più.

Personalmente preferisco utilizzare le lettiere normali, anzi, le sabbiette normali, non quelle agglomeranti, quelle autopulenti e neanche quelle che promettono di rimanere pulite anche per un mese. Nonostante le promesse, i gatti percepiranno sempre che quella lettiera non è pulitissima e col tempo potrebbero decidere di farla altrove.

Meglio evitare, invece, le lettiere profumate: spesso i gatti soffrono di forme di asma feline che possono essere scatenate anche da questo tipo di odori.

Per quanto riguarda il tipo di lettiera, la scelta fra chiusa o aperta dipende dal gatto. L’importante è che abbia le sponde abbastanza basse da permettere l’accesso al gattino.

Qui trovi ulteriori informazioni sui diversi tipi di lettiera per gatti, inclusa quella autopulente.

Cosa mettere sotto la lettiera dei gattini?

Sotto la lettiera per gattini ti consigliamo di mettere dei giornali o un tappetino. Questo perché ogni tanto schizzano fuori e in questo modo preservi il pavimento. I giornali andranno cambiati frequentemente, stesso dicasi per il lavaggio del tappetino.

Cosa fare quando gatto e gattini non vogliono usare la lettiera?

E se gatto e gattini non vogliono usare la lettiera? Cosa fare? Le prime cose da fare sono:

  • aumentare il numero di lettiere: in casa devono essercene almeno una per gatto più una
  • cambiare il posizionamento delle lettiere, prediligendo luoghi tranquilli
  • impedire che il gatto venga disturbato da altri animali quando accede alla lettiera
  • modificare la combo lettiera e sabbietta: se usi una lettiera aperta, prova a prenderne una chiusa, se usi una sabbietta agglomerante, prova a prenderne una normale e via dicendo
  • porta un campione di urine dal veterinario per fare un’esame delle urine: nella maggior parte dei casi di eliminazioni inappropriate dei gatti, si scopre che alla base c’è una cistite con o senza calcoli

Se ancora così facendo il gatto continua a urinare in giro, allora conviene contattare un veterinario comportamentalista. Uno dei sintomi di stress, ansia e problemi comportamentali nei gatti, infatti, è proprio il fatto che urini e defechi in giro per casa e non nella lettiera.

Seguici anche sui canali social

Ti potrebbe interessare

Guida completa alla gestazione del gatto
Animali

Ci sono molte cose da sapere sulla gestazione del gatto: durata della gravidanza dei gatti, sintomi e consigli su cosa fare prima dell’arrivo dei gattini.