Il mini-eolico domestico di Enel Green Power

Il mini-eolico domestico di Enel Green Power

Le offerte Enel Green Power per l'eolico domestico. Piccole pale eoliche a un prezzo interessante e buoni incentivi statali.

Se le offerte per il fotovoltaico di Enel Sì sono già state da noi trattate – così come quelle Beghelli -, non avevamo ancora dato il giusto spazio a una delle opportunità più originali nel portfolio dell’azienda di proprietà Enel Green Power: l’eolico domestico.

Se avete voglia di integrare ai vostri pannelli solari un’ulteriore fonte energetica rinnovabile o semplicemente volete anche voi la vostra green energy casalinga, ma ritenete troppo invasiva e dispendiosa la tecnologia fotovoltaica, il mini-eolico targato Enel Sì potrebbe fare al caso vostro.

Si tratta, intanto, di impianti diversi dai normali ad asse orizzontale, ovvero le pale che ormai sempre più spesso si vedono nelle nostre campagne, nei cosiddetti grandi impianti (Wind Farm). In questo caso l’impianto sarà, invece, a asse verticale. Gli impianti di questo genere sono descritti così:

Il rotore si presenta in svariate forme e geometrie sulla base della soluzione tecnica individuata dal singolo produttore. Hanno caratteristiche interessanti in termini di robustezza e silenziosità anche se in genere sono più costosi dei precedenti.

I componenti del modello offerto da Enel Sì, poi, sono i seguenti:

  • sostegno, generalmente costituito da un palo in acciaio infisso nel terreno (direttamente o più spesso tramite fondazione in c.a.). L’altezza del palo è correlato alla potenza dell’impianto e può variare da un minimo di 5 metri (piccoli sistemi da qualche kilowatt di potenza) a oltre 50 metri per sistemi da 200 kW di potenza;
  • turbina, costituita a sua volta dal rotore (le pale) e dalla navicella che contiene gli organi meccanici di trasmissione del moto impresso dal rotore e il generatore elettrico;
  • sistema di controllo del generatore e inverter, ovvero le apparecchiature elettroniche che gestiscono il funzionamento del sistema rotore-generatore in tutte le condizioni di vento e che consentono l’adeguamento dell’energia elettrica prodotta alle caratteristiche della rete elettrica.

Per quanto riguarda gli incentivi previsti, alla possibilità dello scambio sul posto, si somma una più conveniente tariffa fissa omnicomprensiva. Essa fissa la vendita dell’energia prodotta a 0,30 € a kw prodotto. Il contratto, non rinnovabile, dura 15 anni, al termine del quale:

Al termine dei 15 anni l’energia prodotta potrà essere venduta, sul mercato elettrico o più semplicemente al GSE tramite il meccanismo del Ritiro dedicato. In alternativa potrà beneficiare, previa apposita pratica al GSE, del meccanismo di Scambio sul Posto.

Da notare come le due offerte – la tariffa fissa omnicomprensiva e lo scambio sul posto – non siano cumulabili.

Infine, diamo un’occhiata ai prezzi degli impianti. Se ci si accontenta di un mini-eolico davvero mini, ecco le caratteristiche di quello da 400 watt, venduto a 4240 €:

  • Potenza elettrica impianto (kW): 0,4;
  • Aerogeneratore mini eolico Pramac;
  • Palo altezza 3 m (si possono avere pali di altezza inferiore);
  • Inverter monofase abilitato al collegamento alla rete elettrica;
  • Tutti gli accessori e i componenti necessari al completamento dell’impianto.

Per i più esigenti è previsto anche un impianto simile con un palo standard di 6 metri, una potenza di 1 kw e un prezzo di 5.590,00 €. Soprattutto per coloro che stiano valutando l’opportunità di un impianto fotovoltaico, questa sembra una buona possibilità per variare l’investimento, senza occupare eccessivi spazi su tetti o terreni agricoli.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Revamping eolico: intervista a Massimo Derchi ERG Renew