• GreenStyle
  • Energia
  • Fusione fredda: Rossi in Massachusetts per brevettare l’E-Cat?

Fusione fredda: Rossi in Massachusetts per brevettare l’E-Cat?

Fusione fredda: Rossi in Massachusetts per brevettare l’E-Cat?

L'E-Cat di Andrea Rossi potrebbe trovare terreno fertile in Massachusetts con un brevetto e la sperimentazione del MIT

Pochi giorni fa Andrea Rossi volava a sue spese in Massachusetts ad incontrare il senatore repubblicano Bruce Tarr e, alla fine dell’incontro, dichiarava: “Tornerò presto, tra settimane e non mesi”.

L’opinione di E-Cat site è che Rossi stia cercando di velocizzare la registrazione del brevetto dell’E-Cat negli Stati Uniti prendendo accordi con i politici del Massachusetts.

Sembra però che Rossi sia stato battuto sul tempo, sempre stando a E-Cat Site, Brian Ahern avrebbe ottenuto un brevetto inerente l'”Amplificazione delle reazioni energetiche“.

Non si tratta di un brevetto su un macchinario, quindi niente concorrenza diretta con l’E-Cat di Rossi, ma potrebbe comunque rientrare nel grande calderone delle LENR (le reazioni nucleari a bassa energia, brutalmente e a torto conosciute con il termine di “fusione fredda“).

La cosa singolare è che Ahern ha una società a Boxborough, a poche centinaia di chilometri da Boston, proprio in Massachusetts. Che, a sua volta, non è distante da Bedford, nel New Hampshire, dove ha sede la Leonardo Corporation di Andrea Rossi. Sempre a Boston, infine, c’è il famosissimo MIT (il Massachusetts Institute of Technology) che è il tempio internazionale della ricerca sulle nuove tecnologie.

Rossi questo lo sa e lo apprezza. Al Boston Globe, infatti, ha dichiarato:

Il Massachusetts ha la densità di tecnologia e di clienti di cui abbiamo bisogno. E poi non ha la burocrazia che abbiamo in Italia

Tante tracce indicano, dunque, nel Massachusetts il luogo ideale per la registrazione del brevetto dell’E-Cat e chissà che come stato, grazie al MIT, non possa essere uno tra i primi a sperimentare la fusione fredda di Rossi.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

MCE 2018: intervista a Gabriele Pianigiani – Midea