• GreenStyle
  • Consumi
  • Cosa usare al posto del balsamo per capelli: consigli e suggerimenti

Cosa usare al posto del balsamo per capelli: consigli e suggerimenti

Cosa usare al posto del balsamo per capelli: consigli e suggerimenti

Fonte immagine: Freepik

Dopo lo shampoo di solito si sente l'esigenza di passare del balsamo, ma che fare se è finito? Ecco delle valide alternative da provare.

Balsamo ingrediente fondamentale per portare a termine un lavaggio perfetto: lascia i capelli morbidi e setosi e li protegge prima dell’asciugatura; accessorio indispensabile per ogni donna, ricetta segreta di affidabilità… ma cosa fare se durante una meravigliosa doccia calda ci rendiamo conto che il balsamo è finito? Esistono delle alternative che possano regalarci gli stessi risultati? La risposta è ovviamente sì! Ecco cosa tenersi sempre dentro casa da utilizzare in caso di necessità.

Alternative balsamo per capelli: consigli e suggerimenti

Alternative balsamo per capelli: consigli e suggerimenti
Fonte: Pixabay

Il balsamo non è insostituibile: esistono tantissime opzioni per salvarci dalla sua assenza, tra cui anche tantissimi rimedi naturali:

  1. Crema di Arancia e Cocco: prima di entrare in doccia prepara un un pentolino con all’interno 250 ml di latte di cocco e porta ad ebollizione, aggiungi la buccia di 2 arance non trattate e lascia sobbollire per 15-20 minuti in modo da estrarre gli oli essenziali e le mucillaggini. Lascia intiepidire, versa nel bicchiere del mixer, aggiungi un cucchiaio di olio di cocco e frulla fino ad ottenere una crema. Spostati in doccia e goditi il risultato: vi manca il balsamo? Non credo!
  2. Balsamo di Avocado e Banana: in mancanza di arancia c’è un’altra ricetta che prevede l’utilizzo della banana. Schiacciate una polpa di avocado e aggiungete all’impasto mezza banana insieme a due cucchiai di olio d’oliva. Mischiate tutto finché l’impasto non sarà omogeneo; infine aggiungete l’uovo e il miele e girate fino ad ottenere il vostro balsamo per capelli.
  3. Jojoba e Aloe Vera: il procedimento è semplicissimo e adatto a chi ha i capelli molto secchi. Bisogna unire 150 ml di gel di aloe vera con un cucchiaino di olio di jojoba; ottenuta un’emulsione procedere al lavaggio distribuendo sui capelli umidi dopo averlo agitato ancora un pochino. Il risultato è sorprendente.

Olio di jojoba naturale puro al 100% (Pressato a freddo)

100% olio di jojoba pressato a freddo

14,98 € su Amazon
39,99 € risparmi 25 €

Balsamo finito: altre opzioni

  1. Olio di avocado: i suoi acidi grassi e la vitamina E facilitano la crescita e aumentano la brillantezza dei capelli. L’ideale è applicare l’olio di avocado tiepido o caldo, lasciarlo agire per 30 minuti e, infine, risciacquare; potete anche lasciarlo agire tutta la notte e lavare i capelli il giorno dopo se volete un effetto ancora più intenso.
  2. Maschera allo yogurt: utilizzate uno yogurt bianco e applicatelo realizzando un leggero massaggio e coprite i capelli con una cuffietta per la doccia. Infine, lasciate agire la maschera per 20-30 minuti, poi lavate con shampoo e acqua tiepida.
  3. Il risciacquo acido: risciacquo che consiste nell’effettuare l’ultimo risciacquo con acqua fredda leggermente acidificata. In questo modo andiamo a ripristinare il pH naturale del capello e a sciogliere i residui di calcare, per avere una chioma sana e luminosa. Puoi realizzare il tuo risciacquo acido con aceto semplicemente aggiungendo 1 cucchiaio di aceto in 1 litro d’acqua fredda.  L’aceto contiene, oltre all’acido acetico, sali minerali, vitamine e zuccheri, che andranno ad idratare il capello. Non preoccuparti per l’odore: a capelli asciutti non avranno un odore sgradevole. Un’altra valida alternativa contro l’odore troppo forte è l’aceto di mele, che ha un odore più delicato ed un pH più simile a quello del capello; così non potrai proprio avere problemi.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Cibi ricchi di vitamina A