Greenstyle Ambiente Inquinamento Quali sono le conseguenze dell’inquinamento atmosferico sulla salute umana?

Quali sono le conseguenze dell’inquinamento atmosferico sulla salute umana?

Sono diverse e tutte potenzialmente preoccupanti: includono rischi cardiovascolari e respiratori, come bronchiti e asma. Le particelle sottili penetrano nei polmoni, causando danni a lungo termine. Gas quali ozono e biossido di azoto possono danneggiare il sistema respiratorio e aumentare l'incidenza di malattie cardiache. Le conseguenze includono irritazione delle vie respiratorie, riduzione della funzione polmonare e possono contribuire a malattie croniche, compreso il cancro polmonare.

Quali sono le conseguenze dell’inquinamento atmosferico sulla salute umana?

Fonte immagine: Pexels

L’inquinamento atmosferico – e le conseguenze sull’uomo e sull’ambiente che comporta – è uno dei problemi più critici dei nostri tempi. Si tratta del rovescio della medaglia dell’industrializzazione e dello sviluppo dei trasporti che, se da un lato hanno portato ad una significativa crescita economica, dall’altro hanno innescato una serie di conseguenze negative per chi vive nei centri urbani, e non solo. Si tratta di contesti, questi, nei quali l’aria che respiriamo non è più solo un elemento naturale, ma un veicolo di inquinanti dannosi che minacciano la nostra salute a tutti gli effetti. Di seguito approfondiamo quali conseguenze sulla salute comporta respirare aria inquinata.

Inquinamento atmosferico

Come riporta il sito dell’OMS, “l’inquinamento atmosferico è la contaminazione dell’ambiente interno o esterno da parte di qualsiasi agente chimico, fisico o biologico che modifichi le caratteristiche naturali dell’atmosfera”. Tra gli inquinanti più pericolosi per la salute umana ci sono il particolato (ovvero l’inquinante atmosferico che causa i più significativi problemi di salute e mortalità prematura), il monossido di carbonio, l’ozono, il biossido di azoto e il biossido di zolfo. Il dato preoccupante risiede nel fatto che il 99% della popolazione mondiale respira aria che supera i limiti delle linee guida dell’OMS.

Conseguenze dell’inquinamento atmosferico sulla salute

Gli effetti, come dicevamo, sono preoccupanti. Quali sono le malattie provocate dall’inquinamento? Vi basti sapere solo che quello atmosferico rappresenta una delle principali cause di morte prematura e di malattia (in particolare malattie cardiache e ictus, seguite da malattie polmonari e cancro ai polmoni).

Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità ci sarebbe un collegamento tra l’esposizione all’inquinamento atmosferico e il diabete di tipo 2, l’obesità, l’infiammazione sistemica, il morbo di Alzheimer e la demenza. Ma anche con i tumori, come invece testimoniano gli studi effettuati dall’Agenzia internazionale per la ricerca sul cancro. Tuttavia, sembrerebbe che la gravità delle conseguenze non sempre sia direttamente proporzionale alla durata dell’esposizione. Spesso, a fare la differenza, è la vulnerabilità dei soggetti. Sono tali gli anziani, ad esempio, ma anche i bambini o coloro che soffrono di pregressi problemi di salute.

Quali sono le conseguenze dell'inquinamento atmosferico sulla salute umana?
Fonte: Pexels

Malattie provocate dall’inquinamento atmosferico

Se l’inquinamento atmosferico esterno sta causando sempre maggiormente ictus, malattie cardiache, cancro ai polmoni e malattie respiratorie acute e croniche, non è da meno quello atmosferico domestico, che interessa circa 2,4 miliardi di persone. Le malattie più comunemente legate all’inquinamento sono:

  • Cancro
  • Malattie cardiovascolari
  • Disordini neurologici
  • Disordini gastrointestinali
  • Malattie renali
  • Malattie del fegato
  • Malattie della pelle
  • Asma
  • Broncopneumopatia cronica ostruttiva
  • Bronchite

In particolare, l’esposizione a inquinanti atmosferici come il particolato fine (PM2.5) e l’ozono può causare o aggravare malattie respiratorie, come l’asma e la broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO). L’inquinamento atmosferico è associato a un aumento del rischio di malattie cardiovascolari, tra cui ictus, infarti e ipertensione arteriosa. Alcuni inquinanti atmosferici, come il benzene e le particelle ultrafini, sono stati collegati al rischio di sviluppare diverse forme di cancro, compreso quello polmonare. L’esposizione a inquinanti atmosferici può avere effetti negativi sul sistema nervoso portando allo sviluppo di disturbi neurodegenerativi quali l’Alzheimer e il morbo di Parkinson.

Nei bambini, può limitare la crescita della funzione polmonare e ridurla negli adulti. In gravidanza, periodo tra i più delicati in assoluto, le donne esposte all’inquinamento atmosferico possono sperimentare un aumento del rischio di complicazioni, come nascite premature e basso peso alla nascita, nonché asma. Più in generale, tale fenomeno è associato a una riduzione dell’aspettativa di vita.

FONTI:

Seguici anche sui canali social

Ti potrebbe interessare

Quanto inquinano i farmaci e i potenziali danni ambientali
Inquinamento

Spesso tendiamo a dimenticarlo, ma anche i farmaci inquinano. L’inquinamento da medicinali è un problema che riguarda tutti i Paesi, e non è determinato solamente dalle scorrette modalità di smaltimento dei farmaci, ma anche da ulteriori cause spesso insospettabili. Ma a conti fatti, quanto inquinano i farmaci che usiamo abitualmente?