Greenstyle Ambiente Chi è il padre dell’ecologia che ha per primo introdotto il termine

Chi è il padre dell’ecologia che ha per primo introdotto il termine

Cosa studia l'ecologia e chi è il padre di questa disciplina? Lo studio degli ecosistemi e dei meccanismi che li governano è stato proposto in tempi relativamente recenti. Il termine "ecologia" fu coniato intorno al 1866 dallo scienziato ed evoluzionista tedesco Ernst Haeckel. Ecco di cosa si occupa questa disciplina e perché è importante, oggi più che mai.

Chi è il padre dell’ecologia che ha per primo introdotto il termine

Fonte immagine: iStock

Com’è nata l’ecologia e chi è il padre di questa disciplina? Quando sentiamo parlare di “ecologia”, ci vengono subito in mente diversi concetti. Potremmo pensare, ad esempio, alla sostenibilità ambientale, alla tutela dell’ambiente, alla biodiversità e agli ecosistemi.

Spesso associamo a queste parole altri termini “attuali”, come quello di conservazione dei biomi, ambientalismo, utilizzo parsimonioso delle risorse ambientali e tutela delle risorse naturali.

Ma a conti fatti, cosa significa “ecologia” e cosa studia questa disciplina? Ma soprattutto, come si chiama lo scienziato che ha “inventato” l’ecologia?

Sebbene il termine ecologia sia piuttosto “recente”, i concetti studiati da questa disciplina sono stati esplorati a più riprese nel corso della storia. Vediamo dunque qual è l’etimologia e l’origine di questa parola.

Ecologia: etimologia del termine

Darwin origine delle specie
Fonte: iStock

Il termine tedesco Ökologie (ecologia) fu introdotto per la prima volta in Germania tra il 1866 e il 1869. Questa parola, di derivazione greca, rappresenta l’unione di due termini, ovvero “oikos” (ambiente) e “logos” (studio).

In breve, potremmo dunque dire che l’Ökologie non è altro che lo studio dell’ambiente, o meglio delle interazioni che gli organismi intrecciano con il loro ambiente. In altre parole, si tratta dello studio degli ecosistemi, quegli insiemi che includono sia le comunità di organismi viventi che l’ambiente fisico in cui essi vivono.

Una disciplina molto antica

Sebbene il termine “ecologia” sia stato introdotto per la prima volta solo a metà del 1800, la storia di questa scienza risale a molto tempo prima.

Già nel corso del IV secolo si iniziò a parlare di ecologia, quando Aristotele e il suo allievo Teofrasto cominciarono a interessarsi delle specie animali e delle piante. Alcuni secoli più tardi, tra il XVIII e il XIX secolo, Carlo Linneo espose le sue teorie sull’economia della natura.

Dovremo attendere il lavoro di Charles Darwin (1809 – 1882) per avere ulteriori e più approfonditi contributi allo studio dell’ecologia. Grazie alla sua opera “L’origine delle specie“, lo scienziato evoluzionista favorì notevolmente lo sviluppo di questa disciplina.

chi padre ecologia
Fonte: iStock

Ernst Haeckel, il padre dell’ecologia

Con le sue teorie, Darwin ispiro il lavoro di innumerevoli altre menti, tra le quali vi era anche quella dello scienziato Ernst Haeckel (1834-1919), considerato il vero e proprio creatore del termine “ecologia”.

Nel suo libro “Generelle Morphologie der Organismen” (“Morfologia generale degli organismi”), lo scienziato tedesco propose una prima definizione di ecologia, ovvero:

L’indagine del complesso delle relazioni di un animale con il suo contesto, sia inorganico sia organico, comprendente soprattutto le sue relazioni positive e negative con gli animali e le piante con cui viene direttamente o indirettamente a contatto.

Nel corso della sua carriera, la reputazione scientifica di Haeckel è stata messa spesso in discussione per via di alcune teorie pseudo-scientifiche, in primis quella che diede origine alla teoria razziale, secondo cui determinate razze umane sarebbero naturalmente superiori o inferiori rispetto ad altre.

Pur considerando diverse teorie di Haeckel a dir poco controverse e inammissibili, non bisogna ignorare il grande contributo dello scienziato, ritenuto “il padre dell’ecologia”.

Cosa studia l’ecologia?

ecologia studio
Fonte: iStock

Sappiamo, dunque, come è nata e quali sono i concetti chiave dell’ecologia. Ma di cosa si occupa concretamente questa disciplina?

Gli ecologi (così si chiamano gli scienziati che studiano l’ecologia) studiano “l’economia della natura”, ossia le interazioni che organismi di qualsivoglia genere intrecciano con il loro ambiente (organico e inorganico).

Lo scopo di questa disciplina, considerata una branca della biologia, è quello di individuare tali relazioni e comprenderne le dinamiche evolutive e le eventuali strategie di adattamento adottate qualora l’ecosistema dovesse mutare.

Lo studio dell’ecologia può dunque aiutarci a comprendere meglio i meccanismi che governano la natura e l’ambiente, e ci mostra come ridurre la nostra impronta ecologica e come proteggere e preservare gli ecosistemi, arginando il nostro impatto sul Pianeta.

Fonti

Seguici anche sui canali social

Ti potrebbe interessare

Chi sono gli attivisti per l’ambiente più famosi?
Ambiente

Difendere il nostro Pianeta è un impegno di enorme importanza, ma c’è ancora molta strada da percorrere. A tracciarla ci pensano uomini e donne di ogni età, da Greta Thunberg fino a Brianna Fruean, da Federica Gasbarro a David Attenborough, ecco quali sono gli attivisti per l’ambiente più influenti e famosi.