Greenstyle Rara cavallina albina nasce ad Assisi

Rara cavallina albina nasce ad Assisi

Rara cavallina albina nasce ad Assisi

È un evento straordinario, perché la frequenza è di circa un caso su un milione. È successo ad Assisi, dove lo scorso venerdì è venuta alla luce una bellissima cavallina albina, ovvero del tutto ricoperta da un candido manto bianco. E sui social network è già una star.

La piccola nasce dall’incrocio di due genitori VIP, se così li si può definire: Gruccione Jet, un cavallo campione del troppo, e la madre Melodiass, anch’essa figlia celebre. Nessuno avrebbe potuto prevedere questa incredibile peculiarità dell’animale, un’anomalia genetica che annulla la pigmentazione del manto e della folta criniera. Una vera e propria sorpresa, saluta su Facebook con ben 2.000 interazioni.

Il cavallo, ancora privo di nome, è stato accolto nell’allevamento di Sergio Carfagna in quel di Assisi, il quale ha spiegato come l’esemplare stia benissimo nonostante le fragilità tipiche dell’albinismo:

Generalmente i cavallini albini sono molto più fragili degli altri, ma la nuova nata sembra stia benissimo, sgambetta e prende tanto latte dalla mamma.

L’allevamento è lo stesso del campione di trotto Iglesias, salito agli onori delle cronache nel 2009 per un rapimento a Licola, in Campania, per poi essere ritrovato in un’azienda agricola. Chiamato “il cavallo di San Francesco” perché cresciuto vicino alla Basilica di assisi e coccolato dal francescano Danilo Reverberi, il cavallo è il simbolo d’eccellenza della tradizione abruzzese. Così spiega Marco Vinicio Guasticchi, Presidente della Provincia di Perugia:

Un evento eccezionale sotto il profilo scientifico e morfologico che assume perà ulteriori significati per un settore, quello allevatoriale umbro e nazionale, che vede in Sergio Carfagna uno fra gli esponenti di punta. Come provincia siamo pronti ad adottare la cavallina bianca come simbolo-mascotte del nostro Sportello A 4 Zampe, impegnato da tempo per la tutela e salvaguardia degli animali.

È molto probabile che il nome della candida neonata venga scelto grazie ai social network, dove l’equino gode di un nugolo già nutritissimo di ammiratori.

Seguici anche sui canali social

Ti potrebbe interessare