Greenstyle Ambiente Animali Balena: 8 curiosità sul gigante del mare

Balena: 8 curiosità sul gigante del mare

Balena: 8 curiosità sul gigante del mare

Tu quante cose sai sulla balena? Con il termine di balena, “whale” in inglese, si indica un qualsiasi cetaceo di taglia grande. In pratica il termine indica sia i misticeti, quindi le balenottere, le megattere e i balenidi che il capodoglio, con buona pace di chi “Eh, ma Moby Dick la balena bianca è un capodoglio”.

Ma prima di andare a vedere qualche dettaglio sulle balene, ecco una piccola curiosità: le balene sono entrate a far parte di un famoso modo di dire analogo a “In bocca al lupo”. Stiamo parlando del meno elegante “In cu… alla balena”.

Si tratta di due modi di dire che hanno lo stesso significato scaramantico di buon augurio: in pratica, per portare fortuna, auguri il contrario di quanto affermi. Per quanto riguarda il modo di dire relativo alle balene, tutto inizierebbe da una storia presente nella Bibbia, nell’Antico Testamento.

Ti ricordi del profeta Giona, che riuscì a salvarsi da una tempesta nascondendosi nella pancia della balena? Da lì nasce l’augurio di riuscire a rimanere al sicuro fino a quando il pericolo non sia passato. A proposito, un altro personaggio famoso finito nella pancia di questo animale è Geppetto di Pinocchio, anche lui lo inghiottì una balena.

Ah, prima di andare avanti: se te lo stai chiedendo il romanzo e omonimo film Jona che visse nella balena non ha nulla a che vedere con le balene animali, ma parla della Seconda Guerra Mondiale e della deportazione degli ebrei.

Perché la balena è un mammifero?

La balena è un mammifero, non un pesce: non si riproduce tramite uova, bensì dà alla luce i piccoli che poi provvede ad allattare. Questa è la classificazione scientifica delle balene:

  • Dominio: Eukaryota
  • Regno: Animalia
  • Phylum: Chordata
  • Classe: Mammalia
  • Sottoclasse: Theria
  • Infraclasse: Eutheria
  • Ordine: Cetacea

Da qui si dipartono poi i sottordini:

  • Mysticeti: comprensivi delle famiglie Balaenopteridae (fra cui i generi Balaenoptera, Megaptera e Eschrichtiidae) e Baelenidae
  • Odontoceti: comprensivo della famiglia Physeteridae (il capodoglio o Physeter macrocephalus)

Del genere Balaenoptera fanno parte anche la balenottera azzurra e la balenottera minore, mentre del genere Megaptera fa ovviamente parte la megattera o Megaptera novaengliae. Del genere Eschrichtiidae fa parte l’Eschrichtius robustus o balena grigia.

Del genere Balaena fa parte la balena della Groenlandia o Balaena mysticetus, mentre del genere Eubalena o balena nera fanno parte la balena franca australe, quella franca nordatlantica e quella franca nordpacifica.

Perché la balena è un pesce?

Lo abbiamo detto prima, la balena è un mammifero e non un pesce, la confusione forse nasce dal fatto che, effettivamente, esiste lo squalo balena. Solo che lo squalo balena è effettivamente un pesce, è il Rhincodon typus: è il più grande pesce esistente. Ma non solo: è anche il più grande vertebrato non mammifero vivente.

Qual è la balena più grande del mondo?

balena megattera

La balena più grande del mondo è la balenottera azzurra o Balaenoptera musculus: questa balena ha una lunghezza di più di 30 metri, può arrivare a un peso di 180 tonnellate, è il più grande mammifero della Terra. Alla nascita un cucciolo di balenottera azzurra pesa circa 2.700 kg, quanto un ippopotamo adulto.

Per contro una megattera pesa circa 25-30 tonnellate, un capodoglio 41 e un’orda 3-4 tonnellate.

Qual è il cibo di cui si nutre la balena?

Le balene, pur essendo fra gli animali più grandi della Terra, si nutrono di organismi piccolissimi. La dieta delle balene, infatti, si basa sul krill, formato da gamberetti e su piccolissimi pesci. Quando una di esse individua una fonte di krill, si dirige verso di essa, apre l’enorme bocca e risucchia in pari quantità krill e acqua.

Solo che, per evitare che lo stomaco si riempia di troppa acqua, intervengono i fanoni, i “denti” delle balene. Dopo aver ingurgitato krill e acqua, il cetaceo serra la bocca e, tramite la lingua, spinge questo bolo di krill e acqua in alto, verso i fanoni. Questi fungono da setaccio e permettono all’acqua di fuoriuscire dalla bocca, ma trattenendo il krill.

I fanoni non sono dei denti veri e propri, ma sono una sorta di lamina che le balene hanno al posto della dentatura. Ciascun fanone è formato di cheratina, idroassiapatite, manganse, rame, boro, ferro e calcio. I fanoni solitamente si trovano sue due file parallele e sono fissati alla mandibola, immaginali come se fossero una sorta di pettine gigantesco.

Le dimensioni dei fanoni variano a seconda della specie delle balene: vanno da 0,5 a 3,5 metri.

La balena cosa mangia?

Con il termine di krill si indicano diverse specie di invertebrati marini che fanno parte dell’ordine Euphausiacea. Si tratta di piccoli crostacei che vivono in tutti gli oceani e che entrano a far parte dello zooplancton, il cibo principale di balene, squali balena, mante, pesce azzurro e anche alcuni uccelli acquatici.

Balena spiaggiata, perché succede?

balena mammifero

Non si sa esattamente perché la balena si spiaggi. In realtà succede a tutti i cetacei. Con il termine di spiaggiamento si intende quando un cetaceo o un gruppo di essi si perde arenandosi sulla spiaggia. Il problema è che così il cetaceo rischia di morire per disidratazione, perché arriva l’alta marea che copre lo sfiatatoio o perché non riesce a sopportare il proprio peso.

Ecco alcuni motivi per cui le balene possono spiaggiarsi:

  • fattori sociali: se una di loro è in difficoltà e si spiaggia, ecco che può emettere delle richieste di aiuto che spingono il resto del branco a seguirla, facendo spiaggiare anche gli altri membri del branco. In questo caso si parla di spiaggiamento multiplo
  • perché seguono delfini e focene: a volte le balene tendono a seguire delfini e focene. Ma questi sono animali più piccoli e possono arrivare più vicini alla riva senza spiaggiarsi
  • cattivo tempo
  • malattia o debolezza dovuta all’età
  • parto difficoltoso
  • quando cacciano troppo vicini alla costa e calcolano male la profondità
  • errori di navigazione a causa del sistema di ecolocalizzazione che va in tilt

Qual è il verso della balena?

La balena non ha un verso vero e proprio, ma si dice che canta. Si parla, infatti, di canto delle balene: è un insieme di suoni emessi dai cetacei per comunicare fra di loro. Le balene producono suoni tramite una laringe che è priva di corde vocali. Il canto delle balene è fra l’altro alla base di uno dei più bei film della serie di Star Trek, cioè Star Trek IV – Rotta verso la Terra.

Quanti tipi di balena esistono?

I cetacei si suddividono di due parvordini. Quello delle balene propriamente dette è quello dei Mysticeti, mentre del parvordine degli odontoceti fanno parte i capodogli e i delfini. Tra i Mysticeti, distinguiamo le famiglie:

Balaenidae

Genere Balaena

  • Balaena mysticetus (balena della Groenlandia)

Genere Eubalaena (balena nera)

  • Eubalaena australis (balena franca australe)
  • Eubalaena glacialis (balena franca nordatlantica)
  • E. japonica (balena franca nordpacifica)

Balaenopteridae

Genere Balaenoptera

  • Balaenoptera acutorostrata (balenottera minore)
  • Balaenoptera bonaerensis (balenottera minore antartica)
  • B. borealis (balenottera boreale)
  • Balaenoptera edeni (balenottera di Eden, o di Bryde)
  • Balaenoptera musculus (balenottera azzurra)
  • Balaenoptera physalus (balenottera comune)
  • Balaenoptera ricei (balenottera di Rice)
  • Balaenoptera omurai (balenottera di Omura)

Genere Megaptera

  • Megaptera novaeangliae (megattera)

Eschrichtiidae

Genere Eschrichtius

  • Eschrichtius robustus (balena grigia)

Neobalaenidae

Genere Caperea

  • Caperea marginata (caperea)

Seguici anche sui canali social

Ti potrebbe interessare