• GreenStyle
  • Auto
  • Auto elettriche sostituiranno le diesel entro il 2020

Auto elettriche sostituiranno le diesel entro il 2020

Auto elettriche sostituiranno le diesel entro il 2020

Dopo il passaggio del mercato dall'auto a benzina a quella a diesel, il prossimo passaggio potrebbe portare alle auto elettriche.

Il mondo delle automobili è cambiato tanto negli ultimi decenni. La rivoluzione maggiore dagli anni ’90 a oggi si riscontra nella tipologia di alimentazione. Prima degli anni ’90 la quasi totalità delle automobili era alimentata a benzina. Negli ultimi anni però c’è stato un graduale passaggio al diesel, tanto da far registrare un sorpasso. L’evoluzione però potrebbe non fermarsi qui e proseguire fino al passaggio all’elettrico.

Lo sostengono alcuni analisti che hanno effettuato uno studio che prende in considerazione gli ultimi 20 anni di mercato europeo. Hanno concluso che oggi la quota di mercato occupata dai motori diesel ammonta al 55%, con alcuni picchi, come in Francia o in Spagna, del 70%. Numeri che fino a vent’anni fa erano impensabili. Secondo gli ingegneri automobilistici che hanno partecipato allo studio però il predominio dei motori diesel in Europa sta per finire.

Un mix di variabili, ovvero l’aumentare dei costi del carburante unito alle nuove leggi sulle emissioni, obbligheranno il mercato a puntare sulle alternative più sostenibili come l’ibrido o l’elettrico.

Il prezzo del gasolio (per non parlare della benzina) diventerà così sempre più alto e permetterà la replica di un modello economico che si è già sviluppato nel periodo dagli anni ’90 a oggi. Il calcolo è molto semplice.

L’aumento del costo della benzina ha spinto gli automobilisti a passare al diesel per ottenere un rendimento superiore, in termini di prezzo e di efficienza, del 10-20%. Dunque la conclusione a cui sono giunti i ricercatori è che se un rendimento del 10-20% vale una quota di mercato che va dal 50 al 70%, quale quota di mercato può valere un rendimento del 95%?

Questo rendimento lo può dare solo l’auto elettrica che ha costi di ricarica infinitamente inferiori ed emissioni pari a zero o quasi. Secondo gli analisti la risposta è: anche più del 70%, in meno di vent’anni. Le previsioni dello studio considerano questo passaggio epocale realizzabile entro la fine del decennio.

Seguici anche sui canali social