Greenstyle Ambiente Animali Alpaca: caratteristiche, habitat e curiosità

Alpaca: caratteristiche, habitat e curiosità

Tutto quello che volevi sapere sull'alpaca. Dall'aspetto, alle differenze col lama, carattere, perché sputa, colori del mantello e prezzo di un cucciolo.

Alpaca: caratteristiche, habitat e curiosità

Dopo il lama, ora tocca all’alpaca, animale che sta vivendo un momento di inaspettata popolarità qui in Italia. Tuttavia, anche se piace così tanto, in pochi sanno qualcosa su questa specie di camelide del Sudamerica. A parte che la sua lana è molto pregiata (più di quella del lama) e che ha anche lui la tendenza a sputare quando disturbato.

Vediamo dunque meglio le caratteristiche l’alpaca, compreso il prezzo di un cucciolo, il colore del mantello e il carattere.

Classificazione scientifica dell’alpaca

Vicugna pacos

Questa è la classificazione scientifica dell’alpaca:

  • Dominio: Eukaryota
  • Regno: Animalia
  • Phylum: Chordata
  • Classe: Mammalia
  • Sottoclasse: Placentalia
  • Superordine: Ungulata
  • Ordine: Artiodactyla
  • Sottordine: Tylopoda
  • Famiglia: Camelidae
  • Genere: Vicugna
  • Specie: V. pacos

Esistono due razze di Vigogna pacos:

  • Huacaya (il 90% della popolazione)
  • Suri

Differenza fra alpaca e lama

Effettivamente alpaca e lama sono molto simili. In generale, però, il primo è più piccolo rispetto al secondo, ha le orecchie meno lunghe e la testa più tondeggiante. Tende anche ad avere il pelo più lungo.

Dove vive?

È un mammifero originario del Sudamerica. Lo troviamo in Perù, Cile, Bolivia e sulle Ande ingenerale. Non si sa esattamente quale sia la sua origine. A differenza del lama, che pare discenda dal guanaco, ecco che l’alpaca deriva, invece, dalla vigogna.

In natura, pascolano sulle Ande, in Perù, in Bolivia e nel Cile ad altezze comprese fra i 3.500 e i 5.000 metri.

Caratteristiche dell’alpaca e cenni di biologia

alpaca cucciolo

Gli alpaca solitamente pesano 65-80 kg, circa la metà, dunque, di un lama e non superano di solito i 90 cm di altezza al garrese, anche se viene segnalato qualche esemplare di 110 cm di altezza. Le orecchie sono a punta e dritte, la testa è pelosa e tondeggiante e il labbro superiore è diviso in due metà.

Maschi e femmine sono molto simili, anche se i maschi tendono a essere leggermente più grandi. Inoltre i maschi hanno canini e incisivi più lunghi che sono definiti come denti da combattimento.

Più grande di una pecora, ha collo e zampe più lunghe. È un ungulato e sotto gli zoccoli sono presenti cuscinetti morbidi che gli permettono di ancorarsi bene ai terreni pietrosi degli altipiani delle Ande. La coda è soffice e di media lunghezza.

Il mantello dell’alpaca varia a seconda della razza. Quella più diffusa è l’Huacaya, con pelo perpendicolare alla pelle e groppa convessa. Questi due fattori insieme contribuiscono a donargli un aspetto rotondeggiante. La razza Suri, invece, ha un pelo più morbido e setoso che cade lungo il corpo. Inoltre ha la groppa dritta.

Come colori del mantello, ce ne sono tantissimi. I più diffusi sono:

  • bianco puro
  • fulvo
  • marrone in tutte le tonalità
  • beige
  • grigio
  • nero

Vengono tosati una volta all’anno.

Riproduzione

La durata della gravidanza è di 11 mesi e mezzo. Da ogni parto solitamente nasce un solo cucciolo di alpaca chiamato “cria”, il cui svezzamento avviene a sei mesi di età. Le femmine sono a ovulazione indotta, il che vuol dire che possono concepire in qualsiasi periodo dell’anno. Tre settimane dopo il parto, la femmina potrebbe già essere nuovamente pronta per la monta.

I maschi sono sessualmente maturi a 2,5 anni di età, le femmine a 10-12 mesi, ma di solito non sono fatte riprodurre fino ai 2 anni di età per evitare problemi di parto.

Comportamento e abitudini

Gli alpaca sono animali gregari e la maggior parte di essi è addomesticata. Vivono in grandi mandrie, per cui se stai pensando di prenderne uno, sappi che non vivrebbe bene da solo: deve stare in gruppo, non sono animali che amano la solitudine.

Come carattere, tendono a essere dolci e docili. Spesso timidi, sono però anche molto curiosi e si affezionano alle persone che li accudiscono.

Esattamente come il lama, quando qualcuno o qualche animale si avvicina troppo e li infastidisce, ecco che anche l’alpaca sputa per allontanare l’intruso.

Vocalizzano tantissimo: toni alti indicano una domanda, toni profondi indicano dall’appagamento alla tensione, arrivando anche al dolore. Se schioccano, fanno un clic o uno sbuffo potrebbe indicare che sono infastiditi e pronti ad aggredire, anche se non sono di per sé animali combattivi. Come allarme, invece, usano un fischio stridulo.

Dieta e alimentazione

alpaca mangia

L’alpaca è un animale erbivoro, anzi, è un ruminante con tre stomaci. Ciascun esemplare mangia circa 1 kg di vegetali al giorno. Essendo erbivori, si nutrono di erba, cespugli, foglie, fieno e muschio. Come gli altri camelidi, non abbisogna di grandi quantitativi di acqua, ma a differenza di cammelli e dromedari non può stare tanti giorni senza bere.

Curiosità sull’alpaca

Alcune piccole curiosità sull’alpaca:

  • Il costo di un alpaca varia dai 600 fino ai 1.500 euro. Il prezzo di un cucciolo è maggiore se femmina rispetto al maschio. Ma se provi a comprare un’alpaca femmina incinta, ecco che il costo potrebbe salire anche a 6mila euro o più. A questo devi poi aggiungere tutti i costi di mantenimento
  • Ci sono alcuni agriturismi, allevamenti e parchi che permettono di fare trekking e passeggiate insieme agli alpaca
  • Trovi allevamenti di alpaca in tutta Italia: prova a cercare quello più vicino a te digitando su Google, per esempio, “allevamenti alpaca Toscana”, sostituendo la regione con la tua o con la città di riferimento più vicina a te, tipo “allevamenti alpaca Marche”, “allevamenti alpaca Potenza Picena”. Se cerchi un alpaca in vendita, invece, digita su Google “allevamenti alpaca vendita”
  • La durata di vita media di un alpaca è di circa 20 anni
  • Gli alpaca, come i lama, sono allevati per la loro lana, che ha la particolarità di non avere lanolina, quindi non infeltrisce e non provoca allergie o prurito, per la loro carne, ma non come animali da soma. Sono anche usati per la pet therapy
  • L’alpaca può incrociarsi col lama e la vigogna
  • Esattamente come per il lama, non esiste il Pokémon alpaca, anche se in rete trovi delle fan art di ipotetici Pokémon ispirati a questi animali. E no, Arceus non è esplicitamente ispirato a questo camelide, anche se gli assomiglia

Un alpaca come animale domestico?

Se vuoi tenere un alpaca come animale domestico, sappi che è possibile farlo in Italia, ma devi rispettare precise normative. Non figura, infatti, proprio come un animale da compagnia, quanto come un animale d’allevamento.

Qui trovi tutti i requisiti minimi per la detenzione, ivi incluse le misure minime degli stabulari, dei pascoli, i controlli sanitari da fare, le autorizzazioni da chiedere, i corsi da frequentare per poterli accudire e cenni su come vadano gestiti i gruppi.

 

Fonti

Seguici anche sui canali social

Ti potrebbe interessare

Koala: dove vive e cosa mangia
Animali

Il koala è un mammifero marsupiale originario dell’Australia, dall’aspetto originale e morbido. Si nutre di foglie e solitamente dorme sopra agli alberi.