Allerta Salmonella per salsiccia sfusa, i lotti coinvolti

Allerta Salmonella per salsiccia sfusa, i lotti coinvolti

Allerta salmonella in alcuni lotti di salsiccia sfusa: avviso del Ministero della Salute, info su come riconoscere le confezioni a rischio.

Nuova allerta salmonella diffusa dal Ministero della Salute. Al centro dell’avviso alcuni lotti di salsiccia sfusa a marchio Salumificio Coletti Pierino & C. Snc. Di seguito le info per riconoscere le confezioni a rischio e le principali avvertenze.

Triplice l’allerta salmonella diffusa dal Ministero, con riferimento a differenti denominazioni di vendita, tipologia di prodotto e di confezionamento. Per tutti il lotto di riferimento è il numero 21072, confezionato presso lo stabilimento sito in via Pinzano, 16 – 33030 Forgaria Nel Friuli (UD). Marchio di identificazione stabilimento/produttore numero CE IT 9 175 L. Nel dettaglio, i vari prodotti coinvolti:

  • Salsiccia S/V, Salsiccia Mignon S/V, Salsiccia Piccante S/V, Salsiccia In Pasta S/V – salsiccia confezionata sottovuoto – Data di scadenza 31/03/2021;
  • Salsiccia Sfusa, Salsiccia Mignon Sfusa, Salsiccia Piccante Sfusa, Salsiccia Pastin – salsiccia legata sfusa o insaccata in tubo da kg 3ca – Data di scadenza 21/03/21;
  • Salsiccia Vaschetta Atm, Salsiccia Mignon Vaschetta Atm, Salsiccia Piccante Vaschetta Atm, Salsiccia Pasta Atm – salsiccia confezionata in vaschetta in atmosfera protettiva – Data di scadenza 21/03/21.

Il prodotto è risultato positivo al batterio Salmonella in un campione su cinque. Queste le indicazioni fornite dal Ministero della Salute al fine di tutelare la sicurezza alimentare dei consumatori:

A tutti i consumatori finali e clienti si raccomanda di non consumare i prodotti con il numero di lotto indicato (21072) e di restituire al punto vendita eventuale prodotto non ancora consumato.

Allerta salmonella, sintomi principali

In questo caso di contaminazione da salmonella si parla di possibile tossinfezione alimentare. Ciò si verifica qualora l’alimento a rischio venga consumato. Diversi sono i sintomi che accompagnano solitamente questa infezione batterica, a cominciare dalla febbre alta, anche oltre i 38 gradi.

Altri possibili sintomi sono diarrea persistente, vomito, disidratazione e vertigini. La carne di pollo si conferma tra gli alimenti più a rischio per quanto riguarda l’allerta salmonella, seguita dalle uova e dalla carne cruda.

Fonte: Ministero della Salute

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle