Shell cerca petrolio vicino al Parco Nazionale del Cilento

La multinazionale del petrolio Royal Dutch Shell ha intenzione di trivellare il Cilento e la Basilicata. Lo ha confermato l’amministratore delegato della compagnia Peter Voser che, parlando della zona del Vallo di Diano, al confine tra Salerno e Potenza, Campania e Basilicata ha detto:

E’ un’area alla quale siamo interessati e abbiamo alcuni blocchi in quella zona

Voser ha parlato poi dello stato nel quale si trova l’autorizzazione al Ministero dello Sviluppo Economico, affermando:

Non so se c’e’ gia’ il via libera, dovrei fare delle verifiche prima di poter confermare

AGI ricorda che l’istanza di ricerca di permesso in terra ferma si chiama “Monte Cavallo” ed è stata presentata al Ministero nel 2005. Quello che né Voser né l’Agi dicono, però, è che l’istanza “Monte Cavallo” è letteralmente confinante con il Parco nazionale del Cilento e Valle di Diano.

Basta sovrapporre la mappa del parco (in arancione nella nostra immagine) con quella del permesso di ricerca depositata all’Ufficio Nazionale Idrocarburi e Miniere (il perimetro rosso) per vedere che la zona dove Shell vorrebbe fare i pozzi esplorativi e poi, in caso trovi il petrolio o il gas, i pozzi di estrazione veri e propri è incredibilmente vicina.

Voser afferma di non sapere se il Ministero abbia già dato l’ok al progetto petrolifero a due passi dal parco nazionale. Dal sito dell’Unmig, che però potrebbe non essere ancora stato aggiornato degli eventuali ultimi cambiamenti, Monte Cavallo risulta:

In corso valutazione ambientale dalla richiesta di presentazione della VIA all’emanazione del decreto VIA

Quindi non ancora autorizzato, ma quasi. I comuni lucani e campani interessati da questo progetto sono 12: Atena Lucana, Brienza, Marsico Nuovo, Montesano sulla Marcellana, Padula, Paterno, Polla, Sala Consilina, Sant’Arsenio, Sassano, Teggiano, Tramutola.


A questo punto la domanda è una sola: il ministro dell’Ambiente Corrado Clini e quello dello Sviluppo economico Corrado Passera concederanno alla Shell di trivellare esattamente davanti un parco nazionale stupendo come quello del Vallo di Diano?

| Unmig

9 marzo 2012
In questa pagina si parla di:
Fonte:
Agi
I vostri commenti
Pier Luigi Besomi, mercoledì 4 luglio 2012 alle6:37 ha scritto: rispondi »

pensare come alimentare le popolazioni nellìndigenza ,STOP A SPRECHI dei territori forzennato ,i ricchi AIUTINO I POVERI NEL MONDO che aumentano sempre più gra zie ai più deboli molti esempi ecclatanti e discriminazioni verso tutti i POPOLI

Antov39, venerdì 9 marzo 2012 alle19:32 ha scritto: rispondi »

Attenzione che FB ci CENSURA , ho appena inviato un commento ad un amico circa "La ricerca del petrolio al Parco Nazionale del Cilento" e me l'hanno respinta... PERCHE'...

Lascia un commento