Quali attività il cane svolge meglio dell’uomo?

Il confronto tra cane e uomo spesso vede il primo vincere sul secondo, infatti esistono delle specialità dove il quadrupede risulta imbattibile. La prima di sicuro è la corsa, attività dove l’animale eccelle indiscutibilmente. Un cane corre più veloce, possiede riserve di fiato e energia superiori al compagno a due zampe. Tra le razze imbattibili quella del Greyhound, classico levriero da corsa capace anche si battere nei 100 metri Usain Bolt.

Un’altra caratteristica del cane è quella di potere vedere perfettamente al buio, una qualità che tendenzialmente accomuna quasi tutti gli esemplari delle varie razze. Non solo, perché oltre alla vista possiede un olfatto sopraffino: peculiarità che gli consente di riconoscere 10.000 odori in più dell’uomo, necessità sviluppata grazie alla costante ricerca di cibo. Odori anche importanti come la presenza delle cellule cancerogene nell’uomo, infatti è in grado di intercettare la presenza del cancro ai polmoni proprio grazie al suo olfatto. Infine possiede un udito perfetto, perché è in grado di intercettare frequenze sonore sconosciute all’orecchio umano.

Se poi si vuole ipoteticamente paragonare la capacità di abbandonare il pannolino e non sporcare, tra un cucciolo di cane e uno umano, le evidenze sono molteplici. Il cane per assurdo in soli 4 mesi impara a non sporcare in casa oppure ad attende l’uscita per le deiezioni, a differenza di un bambino che impiega giustamente circa due anni. Non solo, perché Fido apprende il nuoto prima e con ottimi risultati, o almeno la maggior parte delle razze è in grado di farlo. Questo è dovuto al basso baricentro dell’animale e alla presenza di 4 zampe che si muovo in sincrono.

Il nostro amico non ha bisogno di sveglie o orologi, si affida al suo perfetto ritmo interiore. Abitudinario com’è Fido non sbaglia un colpo, per questo è importante uscire e nutrirlo sempre agli stessi orari. E parlando di cibo, il cane sicuramente è in grado di battere l’uomo, in un’ipotetica gara potrebbe ingurgitare quantitativi maggiori di leccornie e pietanze. Una marcia in più data dalla golosità innata e dalla foga con cui assimila il cibo.

Non dimentichiamoci della dote principale del cane: la fedeltà. Qualità che lo rappresenta come un biglietto da visita, alla quale può affiancare un’innata affettuosità e felicità. Queste sue caratteristiche rendono la sua presenza la soluzione migliore allo stress quotidiano, in particolare a fronte di attività complicate e ricche di impegni. La presenza di Fido rende il compito meno gravoso e preoccupante e la possibilità di coccolarlo favorisce l’opportunità di scaricare le frustrazioni e le angosce.

18 novembre 2013
Fonte:
Immagini:
Lascia un commento