I cani si annusano, è un dato di fatto. Quando si incontrano la prima cosa è l’annusata del corpo, un rituale importante per la conoscenza reciproca. Il cane non parla, ma si esprime con il fisico, con i movimenti, con il pelo, con lo sguardo ma principalmente con l’olfatto. Il senso più sviluppato e utilizzato per scoprire e incontrare il modo, il suo terzo occhio sulla vita.

>>Leggi dell’olfatto dei cani contro i tumori

Ma per il cane annusare è importante, serve a immagazzinare dati, ed è il suo biglietto da visita nei confronti dei suoi simili a quattro zampe. Mentre l’uomo stringe la mano, il cane annusa le labbra, le orecchie, i genitali e la zona anale dei suoi simili. È il suo modo di leggere un nuovo incontro, di fare amicizia. In particolare l’attenzione è rivolta a quelle parti del corpo perchè emanano secrezioni e odori importanti.

Una sorta di codice che solo l’olfatto può interpretare e che si basa sul rilascio di feromoni e sostanze chimiche. Queste possono cambiare in base allo stato emotivo e sessuale del cane, così da lanciare al suo simile input definiti. Il tutto comporterà una reazione che sarà di gioia e gioco, oppure di rabbia e scontro. Attraverso gli odori i cani comprendono anche il ruolo sociale dell’altro cane: se sottomesso o leader.

>>Vai alle similitudini tra cane e proprietario

E quindi un bene che i cani possano interagire e annusarsi, così da conoscersi ed entrare in relazione. Il proprietario dovrà coadiuvare l’incontro evitando stati d’ansia o paura, ma piuttosto trasformando il tutto in un momento positivo. Non sempre è facile e per questo, in caso di ipotetico scontro, è bene allontanare il cane senza strattonarlo ma distraendolo in modo allegro.

26 marzo 2013
Fonte:
Lascia un commento