Il mal di pancia e la diarrea sono tra i sintomi più fastidiosi e dolorosi che capitano più frequentemente a chi soffre di mal di stomaco. Oltre all’imbarazzo ed al disagio procurati ai soggetti affetti da questo disturbo, è piuttosto fastidioso doverla fronteggiare.

La diarrea si manifesta con la comparsa di feci di scarsa consistenza, caratterizzate a una presenza eccessiva di liquido rispetto al solito, deriva da disturbi dell’intestino, del piccolo o del crasso (grosso intestino), nel caso dell’intestino piccolo l’acqua in eccesso sarà riassorbita dal colon producendo dunque feci formate, se il problema dovesse riguardare l’intestino crasso invece si manifesterà la diarrea, generalmente accompagnata da muco.

Per risolvere il problema della diarrea è fondamentale scovarne le cause. Per prima cosa è necessario escludere che tale disturbo derivi dall’assunzione di farmaci che potrebbero avere questa controindicazione, poi si deve essere sicuri di non essere affetti dalla sindrome dell’intestino irritabile. Questa particolare sindrome, se viene assunto uno degli alimenti rischiosi, può comportare un’alterazione della consistenza normale delle feci. Altre cause diffuse della diarrea possono essere stress, colite, la Salmonella o l’Escherichia Coli o ancora parassiti come la Giardia, che causa la cosiddetta diarrea del viaggiatore. Con il manifestarsi del disturbo una delle prime cose da fare è bere molto, per reintegrare i liquidi persi durante le frequenti scariche ed evitare rischi di disidratazione. Privilegiare sempre bevande calmanti, come la camomilla, da consumare tiepida, mai bollente e con l’aggiunta di limone e zenzero; così si avranno le proprietà disinfettanti del limone, calmanti della camomilla e protettive dello zenzero.

Da evitare assolutamente il consumo di caffè, bevande fredde, alcoliche e gassate perché irritano la mucosa intestinale.

Alimenti da privilegiare

Anche l’alimentazione può essere un ottimo aiuto per alleviare i disturbi e risolverli, un aiuto fondamentale viene dal riso in bianco (purché conservi la maggior parte dell’amido, poi patate e carote lesse, il limone, pane bianco, spinaci, pesce lesso o ai ferri sono anch’essi ottimi alimenti per contrastare il fenomeno. Insieme alla frutta, soprattutto albicocche, banane, ananas e pompelmo. È possibile mangiare anche dello yogurt, purché moderatamente, perché abbiano effetto i fermenti lattici.

Un ottimo alleato per alleviare ed eliminare gli effetti sgradevoli della diarrea è il decotto di corteccia di quercia, che ha ottime proprietà astringenti.

Per la preparazione occorrono 30 grammi di corteccia di quercia in 1 litro di acqua, vanno portati ad ebollizione e consumarne 3 tazze al giorno. Oppure è possibile scaldare una tazza di acqua con un cucchiaino di corteccia per 3 minuti, va poi lasciato raffreddare e riposare per 10 minuti, al termine dei quali, una volta filtrato dai residui, è possibile consumarlo.

12 giugno 2013
I vostri commenti
gaetano, domenica 7 settembre 2014 alle22:56 ha scritto: rispondi »

Vorrei sapere se anche il brodo del riso in bianco fa bene per la diarrea

Sebastiano, venerdì 5 settembre 2014 alle9:45 ha scritto: rispondi »

Grazie ora so come combattere il mal dipancia

elda, sabato 1 marzo 2014 alle9:26 ha scritto: rispondi »

Grazie di cuore .....i vostri suggerimenti accurati e intelligenti consentono di conoscere e apprezzare i rimedi proposti con esiti soddisfacenti .

giuliana, sabato 1 febbraio 2014 alle12:50 ha scritto: rispondi »

controllo per la celiachia

marcella, mercoledì 4 dicembre 2013 alle22:22 ha scritto: rispondi »

Ho letto lsrticolo molto interessante devo curarmi solo di rimedi naturali xche i medici mi anno dato troppi antibiotici e alla fine da solo ho scoperto che la colite era dovuta da una fortissima intolleranza al lattosio ciao a tutti

Lascia un commento