La maca peruviana è una pianta perenne della famiglia delle Brassicaceae, il cui nome botanico è Lepidium meyenii, di cui sono note sette varietà. Tutte queste piante crescono spontanee dell’America del Sud, sulle Ande ad altitudini comprese tra i 3.500 e i 4.500 metri. Tutte le piante sono simili tra loro ma si distinguono soprattutto per il colore: le più comuni sono la gialla e la rossa.

Una volta la pianta era molto coltivata anche a scopo alimentare, mentre oggi è sempre meno diffusa. Della pianta non si consumano le foglie ma solo le radici tuberose e la porzione carnosa del fusto, ad esse connessa. La radice è tutta commestibile, tuttavia oggi è più noto il suo uso come integratore ricostituente per aumentare le facoltà cognitive e anche fisiche e sessuali di una persona.

Vediamo quali sono le caratteristiche della maca peruviana, dal punto di vista della composizione nutrizionale in macro e micro nutrienti, le proprietà ed i vantaggi associati all’assunzione.

Composizione

La radice maca è composta per la maggior parte da carboidrati, che rappresentano il 60% del peso. Proteine, grassi e fibre invece ne costituiscono il 10%, 2% e il 9% rispettivamente. Le proteine apportano buone quantità di amminoacidi essenziali, perlopiù leucina fenilalanina, lisina, valina, isoleucina, treonina, metionina e istidina.

I grassi sono per la maggior parte insaturi e discreta è anche la quantità di steroli vegetali.
Tra i sali minerali contenuti nel tubero i più abbondanti sono calcio, ferro, selenio, iodio, zinco, potassio e rame. Tra le vitamine le più abbondanti nella maca sono quelle del gruppo B, la vitamina C ed E.

Utilizzo e benefici

La maca peruviana è una pianta che ha buone caratteristiche nutrizionali, pertanto è un tonico naturale ed un adattogeno, nota soprattutto come stimolante per la fertilità maschile. Come tonico, vista la ricchezza in minerali e amminoacidi essenziali, è piuttosto conosciuta da chi pratica sport sia a livello agonistico che amatoriale.

Comunque sia la maca è nota perlopiù come afrodisiaco da assumere ogni giorno mattina, pomeriggio e sera a stomaco pieno: questa indicazione è sicuramente la più pubblicizzata ed è da sempre la più sostenuta dalla medicina popolare peruviana.

Gli studi scientifici non sono molti: i primi dati raccolti hanno dimostrato che la somministrazione di maca aumentava il volume dei testicoli e la produzione di sperma nei topi da laboratorio. Queste osservazioni sono state confermate da alcune ricerche condotte con pazienti adulti a cui è stata somministrata maca quotidianamente per 4 mesi.

La buona concentrazione di vitamina A, C ed E abbinata ai flavonoidi rende la maca un integratore antiossidante con un buon potenziale anti invecchiamento. La radice di maca peruviana si trova in vendita in farmacia, erboristeria e parafarmacia in compresse, capsule rigide o molli, o in polvere da sciogliere in succhi o yogurt.

Controindicazioni all’uso

La radice, almeno secondo i dati disponibili, è ben tollerata, tuttavia se ne sconsiglia l’uso in gravidanza e in allattamento. Coloro che hanno una dieta povera di iodio o hanno disturbi tiroidei dovrebbero evitarne l’assunzione per il rischio di sviluppare il gozzo. La maca peruviana ha un noto potere allergizzante e può causare anche la comparsa di acne. La somministrazione di maca può anche essere la causa dell’insorgenza di nausea e bruciore di stomaco: ecco perché l’indicazione ufficiale consigli l’assunzione a stomaco pieno.

2 giugno 2015
Lascia un commento