A detta di Andrea Rossi i test ad alta temperatura sull’E-Cat procedono a gonfie vele. Tanto che l’inventore italiano ha annunciato “importanti novità” entro una settimana. Come al solito, però, non ha aggiunto alcun dettaglio che possa aiutare a capire di cosa si tratti. Sul solito Journal of Nuclear Physics, infatti, Rossi scrive:

Entro una settimana avremo importanti novità riguardo ai reattori ad alta temperatura.

Quel che è certo è che Rossi sta lavorando a un E-Cat “di tipo nuovo” in grado di operare a temperature molto più elevate e, potenzialmente, di produrre stabilmente il vapore necessario alla generazione di energia elettrica. La temperatura, come aveva precisato lo stesso Rossi diversi giorni fa, è di 600 gradi Celsius.

La generazione di elettricità, invece, potrebbe arrivare dalla collaborazione con Siemens che starebbe lavorando a una nuova turbina in grado di reggere a questa temperatura e di produrre energia con un rendimento superiore al 45%. Nessun’altra notizia in merito, soltanto speculazioni che, come è logico, lasciano ampio spazio di manovra agli scettici. Rossi, però, aveva annunciato la pubblicazione di studi specifici sull’E-Cat ad alta temperatura. Ma saranno studi “fatti in casa” visto che nessuno può vedere questo nuovo E-Cat al lavoro. E anche questo farà felici gli scettici.

Quel poco che si sa sul nuovo E-Cat, infatti, è solo la somma delle risposte date dallo stesso Rossi ai suoi fan: l’avvio del reattore è adesso più veloce, il reattore usa meno nichel e idrogeno per funzionare ma la ricarica dura sempre sei mesi, gli scarti prodotti dalla reazione LENR sono diversi, serviranno certificazioni diverse da quelle dell’E-Cat tradizionale che, però, non viene cancellato perché ha scopi diversi da quello ad alta temperatura.

29 maggio 2012
In questa pagina si parla di:
Fonte:
I vostri commenti
Susan, giovedì 5 luglio 2012 alle13:57 ha scritto: rispondi »

A Nicola, dove sta la lgica nella tua frase?  Se la rivoluzione non è da sbandierare ai 4 venti mi spieghi come mai the genius continua a spargere per la rete tutte queste strabilianti novità ? Customers, 600° ...

Susan, giovedì 5 luglio 2012 alle13:53 ha scritto: rispondi »

Novità entro la settimana ... è passato più di un mese!

Nicola, mercoledì 6 giugno 2012 alle10:52 ha scritto: rispondi »

Scusate, ma gli unici ridicoli siete voi che state pure li a dire che non è vera una cosa in cui stanno lavorando in tanti con tante aziende, dubito che società come siemens si mettano a lavorare e a investir soldi su cose "non studiate" dai loro esperti etc.. Ma davvero sperate che una rivoluzione (anche commerciale) sia sbandierata ai 4 venti così con la speranza che un brevetto possa non inficiarne il lavoro? Scusate ma fino all'ultimo giorno quelli della apple tengono segretissimo l'uscita del nuovissimo iphone/ipad/mac e voi sperate che delle aziende mostrino a voi e a tutti gli ingegneri del mondo come funziona uno strumento per la fusione fredda? Gli unici ridicoli siete voi, che gridate alla bufala quando ancora non potete dare una prova certa neanche voi.. complottisti dei complottisti..

PaoloS, venerdì 1 giugno 2012 alle11:22 ha scritto: rispondi »

Ohh , eccone un altro simil boccalone , o elettrominidus che compare e mai dispare – Attacca la logica della “prova provata” , ossia il contenuto con argomenti più corposamente logici invece di ampliare a te  stesso la villania che presumi di vedere in altri -

salvator, giovedì 31 maggio 2012 alle13:48 ha scritto: rispondi »

Le tue sono solo parole ,esattamente come le sue,con la differenza che tu spari caxxate  gratis.

Lascia un commento