Molti proprietari di cani durante l’inverno si trovano a fare i conti con giornate fredde, impraticabili e non adatte per giri e scampagnate. Un supplizio per chi possiede un cane energico e attivo, magari amante dell’agility e quindi impossibilitato a praticarla. Ma l’inverno non sempre coincide con la pigrizia, anzi spesso c’è chi si affida a centri e palestre coperte.

È comunque vero che mantenere attivo il proprio cane è importante, così da preservare la salute, la forma fisica e la predisposizione all’esercizio. Evitando anche problemi legati alla troppa sedentarietà, come lo stress, l’ansia e l’iperattività, quindi l’aggressività data dal mancato sfogo fisico. Per ovviare al tutto esistono cinque modi facili e veloci per mantenere costantemente attivo il vostro Fido.

>>Scopro la Disc Dog mania per cani

La prima regola è quella di variare i giocattoli a disposizione del cane, così da mantenere forte l’attenzione. Quindi consentire al vostro amico la possibilità della regola del riporto, legando magari a un corda un peluche o un giocattolo quindi lanciandolo e muovendolo per simulare l’inseguimento di una preda. L’ideale sarebbe quello di far correre il cane sopra un tappeto o la moquette, per evitare problemi alle zampe.

Un altro metodo potrebbe essere quello della pratica della ricerca, così da controllare l’indole innata allo scavo. Anzichè servire il cibo nella ciotola potrebbe risultare interessante creare una mini caccia al tesoro. Crocchette nascoste in posti accessibili, e non pericolosi, per stimolare l’interesse e la curiosità. Una pratica da attivare saltuariamente, giusto per stuzzicare il vostro amico.

>>Leggi i buoni propositi per i cani per l’anno 2013

Un terza soluzione potrebbe essere quella delle uscite extra passeggiata, una sorta di appuntamento di qualità con il vostro Fido. Portatelo con voi al negozio animali, così da consentirgli la scelta diretta di un gioco o di un cibo. Oppure coinvolgerlo in impegni dove è permessa la sua presenza, o ancora passeggiate in macchina per consentire un ricambio di aria e spazi. Inoltre non negategli la socializzazione, non solo con i suoi simili, ma anche con i vostri simili. Amici e conoscenti dovranno risultare complici involontari di un processo di conoscenza e interazione.

Immancabile quindi l’appuntamento con le passeggiate di rito, così da consentire al vostro amico di rispettare la sua personale tabella di marcia. Variate il percorso dei vostri giri, ma consentite a Fido di rispettare la ritualità di alcuni gesti. Ad esempio lo spazio dove permettergli di sgambare, l’incontro con i suoi amici e l’interazione canina.

Infine, ultimo consiglio, se il vostro è un cane amante dell’agility cercate di ricreare un percorso anche in casa. Utilizzando oggetti, mobili, sedie, scope e pouf per organizzare piccoli ostacoli da superare con facilità, e da premiare con carezze, coccole e crocchette golose. Per il vostro amico è importante svagare il corpo e la mente, seguitelo in questa avventura quotidiana così da mantenere attiva anche la vostra salute.

10 gennaio 2013
Fonte:
Lascia un commento