Greenstyle Sostenibilità A cosa serve la lana di roccia e quanto è isolante

A cosa serve la lana di roccia e quanto è isolante

La lana di roccia è un isolante molto versatile. Questo materiale viene impiegato in molti campi, dal settore edile a quello industriale, passando per quello agricolo. Esso permette di ottenere un eccellente isolamento termico e acustico, ma questi non sono i soli due vantaggi da conoscere.

A cosa serve la lana di roccia e quanto è isolante

Fonte immagine: iStock

La lana di roccia è un isolante termico e acustico ampiamente sfruttato nel campo dell’edilizia sostenibile. Tecnicamente parlando, si tratta di un silicato amorfo ricavato da rocce di basalto o vulcaniche e altri materiali che, dopo un processo di lavorazione, vengono trasformate in una sorta di composto dall’aspetto filamentoso o lanoso.

Per via della sua proverbiale versatilità e delle prestazioni eccellenti, questo isolante viene impiegato sia nella costruzione di case ed edifici che nel settore industriale e agricolo. Ebbene si, la lana di roccia trova impiego anche in giardino, e più esattamente nella coltivazione di piante in idroponica.

Ma quali saranno le sue caratteristiche e, soprattutto, quanto è isolante la lana di roccia? Vediamo tutto quello che c’è da sapere in merito a questo materiale.

Cos’è e a cosa serve la lana di roccia?

lana di roccia isolante
Fonte: iStock

La lana di roccia è un materiale che deriva perlopiù da rocce di origine vulcanica. Grazie a un processo di fusione che avviene mediante l’utilizzo di temperature estremamente elevate, le materie prime assumono una consistenza fibrosa.

Questo isolante viene spesso impiegato nel campo della bioedilizia, ha una struttura solida, è inodore e può essere venduto sotto forma di blocchi, rotoli o pannelli. Generalmente è di colore grigio, verdastro o giallo.

Abbiamo già visto che la lana di roccia è un buon isolante, ma esattamente da cosa ci isola?

Isolante termico con lana di roccia

Anzitutto, questo materiale funge da isolante termico, ossia mantiene il calore all’interno delle stanze e riduce al minimo la dispersione termica. In breve, la lana di roccia protegge la casa dal caldo e dal freddo, tenendo alla larga spifferi e dispersioni termiche.

Di conseguenza, questo materiale ci aiuterà a ridurre l’utilizzo dei riscaldamenti domestici e a risparmiare energia e denaro, dando una mano anche all’ambiente.

Per questo motivo viene utilizzato nella costruzione di pareti, come livello inferiore delle pavimentazioni, nonché come strato protettivo dei sottotetti.

Isolante acustico contro il rumore

La lana di roccia è anche un validissimo isolante acustico; è infatti in grado di ridurre considerevolmente i rumori provenienti dall’esterno.

Per questa ragione è spesso la scelta ideale per le pareti e le pavimentazioni di studi musicali e di registrazione, ma viene impiegata anche a livello domestico, per limitare i suoni provenienti dall’esterno o i rumori causati da vicini di casa un po’ troppo chiassosi.

Un materiale ignifugo

Oltre ad essere un ottimo isolante acustico e termico, la lana di roccia è considerata anche un buon materiale ignifugo, per cui potrà rendere significativamente più sicura la tua casa, anche in caso di incendio.

Utile anche in giardino

Per finire, negli ultimi anni questa fibra minerale ha trovato spazio anche al di fuori dei confini dell’edilizia.

Da qualche anno a questa parte, infatti, i coltivatori in agricoltura idroponica utilizzano dei veri e propri cubi di lana di roccia per favorire la crescita di piante, ortaggi e frutta.

Riassumendo, la lana di roccia funge da:

  • Isolante termico
  • Isolante acustico
  • Materiale ignifugo
  • Alleato nel tuo orto idroponico.
coltivazione idroponica
Fonte: Pixabay

Quanti anni dura la lana di roccia?

Questo materiale è estremamente resistente e duraturo. A differenza di altri tipi di isolanti, che tendono a perdere la loro efficienza in tempi relativamente brevi, la lana di roccia mantiene le sue altissime prestazioni per almeno 80 anni, senza riportare alcun tipo di problema.

In più, questo isolante non è soggetto a marciume né alla formazione di muffe, per cui potrebbe rappresentare la soluzione ideale per la tua casa.

La lana di roccia è un isolante pericoloso?

Molte persone si domandano se la lana di roccia sia in cancerogena o, in generale, pericolosa per la salute. In realtà, dopo approfonditi studi, nel 2001 l’Agenzia Internazionale per la Ricerca sul Cancro (IARC) ha chiarito la questione, ed ha classificato l’isolante in lana di roccia nel Gruppo 3 (non classificabile come cancerogeno per l’uomo).

Questo materiale non è cancerogeno né tossico; peraltro, è anche considerato un isolante sostenibile, in quanto non danneggia né piante né animali, è riciclabile e può essere ottenuto da materie prime naturali.

Seguici anche sui canali social

Ti potrebbe interessare

Case ecologiche: cosa sono e costi
Design

Le case ecologiche rappresentano il fulcro dell’edilizia sostenibile: sono infatti progettate per avere il più basso impatto ambientale possibile. Dalla scelta di materiali naturali o di riciclo, fino alla progettazione degli impianti elettrici e di riscaldamento alimentati da fonti rinnovabili, questi edifici possono essere considerati quasi a emissioni zero. I costi rimangono al momento abbastanza elevati, ma sono destinati a calare in futuro, al crescere dell’offerta.