Greenstyle Ambiente Inquinamento Incendi in USA, causano il 50% dell’inquinamento

Incendi in USA, causano il 50% dell’inquinamento

Incendi in USA, causano il 50% dell’inquinamento

Fonte immagine: Pixabay

Gli incendi che hanno devastato gli Stati Uniti, attivi fino allo scorso autunno, sono responsabili di almeno il 50% dell’inquinamento atmosferico del Paese. Soprattutto nelle aree più a ovest, dove l’emissione di contaminanti pericolosi ha raggiunto livelli record. È quanto rivela un nuovo studio, condotto dall’Università della California di San Diego.

I ricercatori hanno sottolineato come gli incendi rappresentino una delle conseguenze più tangibili dei cambiamenti climatici, un fenomeno che colpisce direttamente le popolazioni. Per questa ragione, è sempre più importante adottare misure di contenimento al surriscaldamento globale, una delle cause principali dell’aumento dei roghi.

Incendi e inquinamento

I ricercatori, nello studio pubblicato su Proceedings of the National Academy of Sciences, hanno voluto analizzare i fumi emessi dagli incendi statunitensi tramite immagini satellitare. Dopodiché, hanno confrontato la distribuzione degli stessi con l’aumento degli inquinanti in atmosfera, in particolare di particolato. È quindi emerso come, in media, gli incendi che annualmente colpiscono gli USA siano responsabili del 25% delle emissioni di particolato. La violenta stagione 2020, con roghi che per mesi hanno devastato gran parte della costa sul Pacifico, avrebbero portato questa quota al 50%.

Si tratta di un problema da affrontare sin da subito, così come specifica Marshall Burke, esperto di scienze ambientali:

Da una prospettiva climatica, gli incendi dovrebbero essere il primo pensiero di noi americani. La maggior parte delle persone non si accorge dell’aumento del livelli del mare. Molti non sperimentano uragani. Molte, moltissime persone, vedono il fumo degli incendi.

Uno delle questioni principali che emerge è come affrontare gli incendi negli Stati Uniti, sempre più frequenti dal 2008 a oggi. Nonostante il Paese abbia raggiunto importanti traguardi sul fronte della tutela ambientale, ad esempio con un’implementazione più estesa delle fonti rinnovabili, i progressi raggiunti vengono vanificati dall’inquinamento generato fiamme. Così spiega Dan Jaffe, esperto di inquinamento per l’Università di Washington:

Abbiamo raggiunto importanti progressi nel migliorare i livelli di inquinamento della nazione, ma allo stesso tempo abbiamo altri pezzi del puzzle che non sono sotto controllo. Siamo arrivati al punto in cui si deve pensare davvero a come gestire il Pianeta in un modo più attento rispetto a quanto fatto sino a oggi.

Fonte: ColoradoSun

Seguici anche sui canali social