E-Cat: Hot Cat da 1 MW in funzione da febbraio 2013

E-Cat: Hot Cat da 1 MW in funzione da febbraio 2013

Secondo Rossi un Hot Cat da 1 MW sarà attivo per il prossimo febbraio, anche se resta ignota la location esatta del futuro impianto.

Grosse novità dell’ultima ora sul fronte E-Cat. Andrea Rossi ha fatto sapere, dal suo blog, che da febbraio 2013 un Hot Cat inizierà a funzionare. In pratica, Rossi avrebbe concluso un affare di vendita verso un cliente non militare. L’impianto sarà quindi funzionante e visitabile da esterni, anche se viene precisato che questi saranno comunque persone “scelte”.

Si tratta di una notizia che cambia, per l’ennesima volta, le carte in tavola. Nei canonici 4 mesi, che in teoria servirebbero a costruire un E-Cat tradizionale, la Leonardo Coporation costruirà nei propri stabilimenti USA il nuovissimo Hot Cat, fin’ora esistito solo come prototipo, e lo venderà. Considerando che l’Hot Cat è al momento il prodotto di punta, il reattore capace di raggiungere le temperature ottimali per la produzione di energia elettrica, per tutti i fan dell’E-Cat questa è un potenziale ottima notizia.

“Potenziale” perché, come sempre, troppe informazioni ancora mancano all’appello: chi è l’acquirente, dove verrà installato il reattore, per quale funzione verrà messo in funzione? Ecco le parole di Rossi:

Sì, Leonardo Corporation è più potente adesso. Posso già dire che il primo hot cat da 1 MW entrerà in funzione entro febbraio 2013. Non sarà un’applicazione militare, perciò sarà possibile visitarlo per un ristretto numero di persone. Sarà installato in una grande centrale di produzione e distribuzione. Questa è la novità. La centrale sarà costruita negli USA.

Un accordo importante è stato siglato dopo i test sull’Hot Cat che stanno andando avanti da giugno negli Stati Uniti e in Italia. I dettagli saranno comunicati soltanto dopo che la centrale sarà stata in funzione per un tempo sufficiente da essere visitata.

Seguici anche sui canali social