Dieta Mediterranea, gli alimenti di febbraio

Dieta Mediterranea, gli alimenti di febbraio

Fonte immagine: Unsplash

Riconferme importanti per la dieta Mediterranea di febbraio prodiga di cibi sani, corroboranti ed energizzanti, utili a depurare il corpo.

La Dieta Mediterranea riesce a garantire la presenza di prodotti sani anche durante il mese di febbraio, il momento centrale dell’inverno con la Terra in fase di rinascita. Le riconferme di stagione sono fondamentali per garantire la continuità alimentare, una scelta ottimale e benefica per la salute stessa. Ma anche per agevolare quel senso di purificazione legato al mese stesso: il termine latino februare rimanda alla purificazione. Una tradizione legata al culto e alla religione, passata dagli etruschi ai cristiani e giunta fino ai giorni nostri.

Non è un caso che febbraio riguardi la rinascita perché madre Terra si sta risvegliando dal lungo sonno invernale, un riposo che non l’ha certo vista inattiva. Ma è ora giunto il momento di rifiorire, come ricorda lo stesso antico nome di febbraio che in Giappone rimanda a un simbolico cambio delle vesti, oppure alla fioritura e alla nuova vita degli alberi. Un momento di ripartenza fondamentale per il corpo che può trovare ancora beneficio nelle presenze stagionali invernali, con qualche piccola novità prima dell’arrivo della primavera.

Dieta Mediterranea, i cibi di febbraio

Dieta febbraio
Fonte: Unsplash Dieta febbraio

Dieta Mediterranea, la frutta di febbraio

(Torna al menu)

La Dieta Mediterranea è il regime alimentare più amato e conosciuto nel mondo, il più salutare ed equilibrato al quale attingere per vivere un’esistenza serena. Un percorso che si affida alla stagionalità dei prodotti per un’alimentazione sostenibile, con sprechi ed emissioni ridotte. Nonostante febbraio sia poco generoso in fatto di novità l’offerta risulta corposa e salutare, perfetta per contrastare i virus di stagione e proteggere il fisico dal freddo invernale.

La cesta della frutta riconferma i prodotti di gennaio quali arancia, mandarancio, pompelmo, limone e cedro, kiwi, mele, pere, melograno e gli ultimi cachi. Spazio alla frutta secca, toccasana per la mente e per il cuore. Non grandi novità, ma una valida offerta di vitamine salutari da trasformare in succhi, estratti, centrifugati o anche in dolci delicati. La frutta può trovare spazio durante tutto l’arco della giornata, sia come spezza fame benefico che come protagonista di una colazione gustosa.

Dieta mediterranea febbraio
Fonte: Unsplash Dieta mediterranea febbraio

La verdura di febbraio

(Torna al menu)

Anche il banco della verdura risulta quasi del tutto invariato, una notizia comunque molto positiva per l’organismo vista l’alta presenza di prodotti antitumorali e antiossidanti. Tra le riconferme possiamo ancora gustare i broccoli, il cavolfiore, il cavolo nero, le verze, i cavolini di Bruxelles, tutte le tipologie di cavoli, seguiti da porri, indivia, cicoria, rapa rossa, carote, cime di rapa, zucche, radicchio, finocchio, carciofo, cardo, spinaci, sedano e topinambur.

Vellutate, minestroni, contorni saporiti da saltare in padella, da stufare o da grigliare; perfetta la combinazione di verdure di stagione tagliate a pezzetti e disposte sopra la carta da forno. Irrorate con olio, limone e insaporite con timo, rosmarino e alloro, con una presa di sale o pepe nero e un pizzico di curcuma a pioggia. Si cuoce tutto in forno fino a farle dorare o a rendere croccanti, le più gustose sono le foglie di cavolo nero pulite e cotte in forno e trasformate il golose chips, ma del tutto salutari.

Dieta Mediterranea a febbraio, il pesce di stagione

(Torna al menu)

Il pescato di febbraio è prodigo di doni, tra questi nasello, spigola, triglia, calamari, ricciola, cernia e sogliola già incontrati il mese precedente. A questi si aggiungono le saporite alici, pesce azzurro perfetto per la salute, seguite da mazzancolla, ombrina e vongola verace per i primi spaghetti rigorosamente integrali da saltare in padella. Ottime anche la ricciola, la sogliola super light e la seppia da lavare, preparare e grigliare per un secondo davvero veloce, saporito e corposo, magari con l’aggiunta di cavolo nero e carciofo.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle