• GreenStyle
  • Pets
  • Ai delfini manca l’uomo: lasciano doni sulla spiaggia durante il lockdown

Ai delfini manca l’uomo: lasciano doni sulla spiaggia durante il lockdown

Ai delfini manca l’uomo: lasciano doni sulla spiaggia durante il lockdown

Fonte immagine: Pixabay

Ai delfini manca l'uomo: in Australia da giorni questi cetacei lasciano doni sulla spiaggia, come conchiglie, pesci e coralli.

I delfini potrebbero sentire la mancanza dell’uomo durante queste settimane di lockdown. È quanto suggerisce un singolare comportamento notato in Australia, dove decine di esemplari si sono avvicinati alle spiagge per lasciare doni. Pesci, conchiglie e coralli: i delfini raggiungono il bagnasciuga e depositano i loro regali, nella speranza che qualcuno noti la loro presenza.

L’insolito comportamento è stato notato sulle spiagge di Tin Can Bay, nel Queensland, e potrebbe essere unico al mondo. In questa baia si assiste da decenni alla massiccia presenza di turisti, i delfini si sono quindi abituati a interagire quotidianamente con l’uomo. L’improvvisa assenza di bagnanti, a causa del lockdown da coronavirus, deve aver quindi destabilizzato questi animali, allontanati dalle loro routine.

Da qualche giorno si nota quindi un via vai di delfini lungo le coste, pronti a lasciare sulla spiaggia doni quali pesci, conchiglie e coralli. Barry McGovern, esperto di cetacei per l’Università del Queensland, non appare però stupito dall’insolito comportamento:

Nulla mi sorprende più sul comportamento dei delfini. Fanno davvero di tutto: usano attrezzi, hanno una loro cultura, si chiamano addirittura per nome con dei versi distintivi. Con molta probabilità, non soffrono la semplice mancanza dell’uomo. Sentono la mancanza di un pasto gratuito e della solita routine.

Non è insolito che i delfini giochino con coralli e conchiglie, tuttavia questa abitudine si è rapidamente moltiplicata durante il lockdown. Così aggiunge McGovern:

Giocano spesso con alghe, coralli e qualsiasi altro oggetto, che trasportano sul rostro. Sono abituati a essere alimentati dall’uomo, sono abituati a interagire con l’uomo. Poiché ora tutto ciò non sta avvenendo, probabilmente si annoiano.

Il comportamento inusuale è stato notato anche da alcune attività commerciali affacciate sulla spiaggia, rimaste attive durante la quarantena:

Ci portano regolarmente dei regali, mostrandoci quanto manchi loro l’attenzione e l’interazione con le persone.

Fonte: The Hill

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Gli ululati dei lupi risuonano tra le strade del paese