Greenstyle Ambiente Pianeta Terra Cresce il numero di chi ama la natura: è l’effetto Covid

Cresce il numero di chi ama la natura: è l’effetto Covid

Cresce il numero di chi ama la natura: è l’effetto Covid

Tra gli effetti imprevisti della pandemia di Covid-19 pare esserci anche un maggiore amore per la natura. Secondo uno studio condotto dalla University of Vermont nei primi mesi di diffusione del Coronavirus il 26% di coloro che hanno frequentato un parco naturale sono da ritenersi “rari” od “occasionali” frequentatori.

I ricercatori hanno svolto un’indagine specifica all’interno di 25 parchi naturali del Vermont. Circa 214mila i residenti nell’area coinvolta, equivalenti a circa un terzo della popolazione totale dello Stato USA. I questionari sono stati somministrati a un campione di 400 individui.

La ricerca è stata pubblicata sulla rivista scientifica PLOS ONE. Come indicato da Brendan Fisher, University of Vermont (UVM), autore senior dello studio:

Come molte persone abbiamo notato un grande incremento nel numero di visitatori delle foreste urbane e dei parchi nei primi giorni della pandemia. Abbiamo voluto comprendere come le persone utilizzassero le aree naturali locali per proteggersi dalle sfide mentali e fisiche della pandemia di Covid-19.

Stando ai risultati raccolti circa il 70% degli intervistati ha incrementato il numero di visite ai parchi naturali e il tempo trascorso in mezzo alla natura. L’81% ha dichiarato di ritenere maggiormente importanti le aree verdi rispetto a quanto credeva prima della pandemia.

Intorno al 70% coloro che hanno indicato parchi e aree naturali come un elemento molto importante per riuscire ad affrontare le sfide poste dal difficile periodo della pandemia. Ha proseguito Fisher:

L’accesso alle aree naturali potrebbe fornire benefici mentali durante un periodo in cui sono più necessari. Le persone hanno bisogno di maggiore spazio per pace e contemplazione e spazi sicuri per socializzare quando molti altri spazi aperti sono chiusi.

Fonte: Eurekalert

Seguici anche sui canali social