Il Tea Tree Oil è un rimedio naturale ben conosciuto e apprezzato, soprattutto in ambito cosmetico: dal trattamento delle imperfezioni del viso, passando per la forfora, sembrano essere innumerevoli i benefici di questo ritrovato. Eppure può essere utilizzato anche ben oltre i confini dell’estetica e del benessere dell’organismo: come impiegarlo per la pulizia della casa?

Dalla disinfezione delle superfici a comodo rimedio contro fastidiosi insetti, il Tea Tree Oil può trovare applicazione pressoché ovunque nell’abitazione. Prima di elencare i consigli, però, può essere utile trattare in breve le sue caratteristiche.

Tea Tree Oil: caratteristiche in breve

Sebbene se ne sia già parlato in articoli dedicati, è bene tracciare in breve le caratteristiche del prodotto. Il Tea Tree Oil deriva dalla Melaleuca alternifolia, una pianta conosciuta anche come albero del tè. Della famiglia delle Mirtacee e originario dall’Australia, il nome deriva dall’esploratore James Cook, sulla base di un’essenza distillata simile al tè che riuscì a ricavare dalle foglie dell’arbusto.

Dalla pianta si ricava un olio essenziale, dal caratteristico profumo e dalle molteplici proprietà. Sembra, infatti, che il Tea Tree Oil sia un buon antisettico, un efficace antimicotico nonché esprima degli effetti antibatterici. Viene normalmente utilizzato per la produzione di rimedi a uso esterno e per la cura del corpo, ma anche come ritrovato per allontanare gli insetti o disinfettare le superfici. In questo articolo ci si concentrerà ovviamente sull’ultima di queste questioni, per tutti gli altri usi si consiglia la lettura degli articoli dedicati. In caso di dubbi, meglio affidarsi sempre al medico e all’erborista di fiducia.

Cucina

Sono molti i luoghi della cucina che possono beneficiare di qualche goccia di Tea Tree Oil. A partire da piastre e fornelli: aggiungere una decina di gocce per bicchiere d’acqua calda permetterà, con l’ausilio di un panno imbevuto, di rendere più facile la rimozione dello sporco incrostato sui fornelli. Questo perché l’estratto presenta delle capacità emollienti, utili per macchie secche.

Qualche goccia, senza esagerare, all’interno del vano dosatore della lavastoviglie può aiutare a rimuovere i residui sedimentati nella macchina, quindi può garantire un buon igiene e brillantezza a piatti, bicchieri e posate. Si consiglia, tuttavia, di effettuare prima una prova con il normale lavaggio a mano, per verificare questa soluzione faccia al caso vostro: non a tutti, infatti, il caratteristico profumo è gradito sulle stoviglie. In ogni opzione, è sempre suggerito un accurato risciacquo.

Bagno

Anche in bagno il Tea Tree Oil si configura con un valido aiuto per igiene e pulizia. Qualche goccia su un panno imbevuto d’acqua calda sarà perfetto per pulire vetri, specchi e ceramiche. Qualora si cercasse una soluzione più forte, soprattutto per lo sporco incrostato, si può pensare di creare una soluzione di acqua calda, mezzo bicchiere d’aceto e qualche goccia dell’estratto. Questo rimedio potrebbe essere anche valido per lavare i sanitari, anche come scelta di rifinitura dopo il classico trattamento con il bicarbonato.

Date le sue proprietà, sembra che il Tea Tree Oil sia anche un efficace ritrovato per contrastare la muffa, un ospite sgradito ma tutt’altro che infrequente in bagno. Per rimuoverla dalle pareti si può pensare di utilizzare una soluzione spray, con una mistura di acqua calda e una decina o quindicina di gocce dell’estratto. Allo stesso modo, si può procedere con un panno lievemente imbevuto, anche con aceto per le manifestazioni più ingombranti.

Infine, una quindicina di gocce diluite in acqua molto calda potrebbero risultare l’idea perfetta per riportare lucentezza e igiene ai pavimenti in ceramica, soprattutto quelli del bagno poiché sempre aggrediti da residui e umidità. Per altri tipi di pavimentazione, invece, ci si attenga alle indicazioni del produttore e, comunque, in caso di dubbi si testi sempre il prodotto su un angolo nascosto.

Soggiorno e camera da letto

Anche in soggiorno e in camera da letto il Tea Tree Oil manifesta le sue potenzialità. Innanzitutto per la manutenzione degli armadi, pulendo ogni ripiano con un panno morbido imbevuto in acqua tiepida e qualche goccia del composto, un metodo che sembrerebbe essere d’aiuto nella contenzione di tarme e altri insetti che solitamente si annidano in questi mobili. Lo stesso metodo può funzionare anche per la pulizia esterna e l’igienizzazione a seguito della rimozione della polvere, verificando però sempre la resistenza degli elementi dell’arredamento su parti nascoste degli stessi.

Qualche goccia all’interno dei posacenere, prima ancora di utilizzarli, potrebbe limitare gli effetti del tipico odore di fumo, proprio per il profumo inconfondibile del rimedio naturale. Pulire finestre e davanzali sempre con un composto d’acqua e Tea Tree Oil, inoltre, pare possa tenere momentaneamente lontani alcuni fastidiosi insetti primaverili ed estivi, perché la fragranza pare non sia loro gradita. L’operazione, ovviamente, potrebbe richiedere molteplici ripetizioni nel tempo, poiché l’effetto perdura finché il profumo è percepibile. Per massimizzarne la portata, si suggerisce di utilizzare il Tea Tree Oil anche sui vetri, ottenendo così igiene e lucentezza ma anche blanda protezione.

22 marzo 2015
In questa pagina si parla di:
I vostri commenti
barbara, mercoledì 24 agosto 2016 alle23:51 ha scritto: rispondi »

In erboristeria

arianna, martedì 12 maggio 2015 alle19:42 ha scritto: rispondi »

e per la muffa sui vestiti quale rimedio naturale

Maria, domenica 12 aprile 2015 alle11:41 ha scritto: rispondi »

Dove posso trovare il tea tree oil?

silvana, lunedì 23 marzo 2015 alle14:29 ha scritto: rispondi »

mi sembra un po' troppo miracoloso,pulizia pavimenti,disinfezioni varie,mi hanno detto che va bene anche per problemi intimi non è un po' troppo esagerato?passare dai pavimenti all'utilizzo per il corpo

Lascia un commento