Gli incentivi statali al fotovoltaico del Quinto Conto Energia non arriveranno a primavera: finiranno molto prima, più o meno a cavallo tra febbraio e marzo. La previsione, ottenuta tramite un algoritmo proprietario, è stata fatta da Daily E. Secondo il notiziario tecnico sull’energia:

La quota del raggiungimento della soglia 6,7 miliardi del Conto Energia ormai è prossima e come dimostra un nostro calcolo basato su un algoritmo, che tiene conto della trend degli impianti in esercizio del contatore del GSE, la fine è fissata tra Febbraio e Marzo.

È impossibile quantificare con esattezza il giorno esatto, in quanto ogni giorno varia il contatore e poi ora è impossibile stimare come possa influire il Salva Alcoa 2, ma possiamo affermare con certezza che non andremo oltre marzo.

>>Leggi le indicazioni di ANIE-GIFI contro la disoccupazione nel fotovoltaico

Sei miliardi e settecento milioni è il limite oltre il quale il GSE non accetterà altre domande di incentivazione per gli impianti fotovoltaici ma si limiterà a concederli a quelli che verranno allacciati in rete entro i successivi 30 giorni.

>>Leggi le FAQ sul Quinto Conto Energia pubblicate sul sito del GSE

La variabile che potrebbe allontanare, o più probabilmente avvicinare, la fine del Quinto Conto Energia è il cosiddetto “Salva Alcoa 2″. Un emendamento alla Legge di Stabilità del Governo Monti voluto da PD e PDL che proroga al 30 giugno 2013 gli incentivi per gli impianti fotovoltaici installati sui tetti degli edifici della Pubblica Amministrazione.

La cosa paradossale è che gli incentivi in questione non sono quelli del Quinto Conto Energia, ma quelli del precedente Quarto Conto. Che sono ben più ricchi e che faranno lievitare in fretta la spesa annua fino al raggiungimento del tetto di 6,7 miliardi. Un tetto che non distingue tra un Conto Energia e l’altro.

14 gennaio 2013
Fonte:
I vostri commenti
Ciancia88, mercoledì 23 gennaio 2013 alle12:38 ha scritto: rispondi »

Mi dispiace fare il guastafeste, ma il limite è 6,7M di Euro cumulati su base annua... ciò implica che ad oggi mancano circa 135 milioni e pochi spiccioli. Arrivare a giugno o oltre come leggo penso che sia un utopia. Si mangia l'uovo di Pasqua se va bene, e contando anche i giorni di proroga (30 gg dalla comunicazione dell'autorità per l'energia) si arriverebbe a fine Aprile. Il contatore è molto incostante, ma se avete dei cantieri aperti, finite i lavori entro metà febbraio per stare sul sicuro!!!

enrico, venerdì 18 gennaio 2013 alle7:12 ha scritto: rispondi »

ci sarebbe da augurarsi la presenza di Grillo al governo

Peppe Croce, giovedì 17 gennaio 2013 alle17:37 ha scritto: rispondi »

@0b49deaede38856351104d23ef482989:disqus tutti si augurano di sì, ma a meno di un miracolo politico (i tempi tecnici non ci sarebbero) sarà il prossimo Governo a decidere se e quanti incentivi ci saranno. Al momento la questione è chiusa: arrivati ai 7 miliardi stop incentivi.

Peppe Croce, giovedì 17 gennaio 2013 alle17:36 ha scritto: rispondi »

@4cefe302e10295eb4fc1a59f86850514:disqus i conti non li abbiamo fatti noi, ma Daily E in base ad un algoritmo proprietario, quindi non ho dettagli in più. Onestamente mi auguro che il Quinto Conto Energia finisca più tardi possibile...

Giulioleo, giovedì 17 gennaio 2013 alle17:16 ha scritto: rispondi »

Sono un esperto del settore e spesso seguo le notizie che pubblicate, ma questa volta penso proprio che non avete analizzato con competenza l'articolo e il calcolo che avete riportato nella notizia; il calcolo è stato realizzato a livello puramente statistico e senza considerare l'andamento altalenante che ha sempre avuto il ritmo dell'installato fotovoltaico. Purtoppo questa volta avete preso un abbaglio, secondo i nostri calcoli il V CONTO energia si chiudera attorno a giugno 2013!!!

Lascia un commento