Anche i gatti soffrono di artrite, che sia cronica o data dall’età, è importante consultare un veterinario. Il movimento aiuta a sciogliere il dolore, a rendere meno statici gli arti e impedire che troppa sedentarietà incida sulla salute. Ma prima di attivare una ginnastica, se pure blanda, è importante seguire alcune regole fondamentali. La prima ovviamente riguarda il veterinario: è giusto consultarlo così da ricevere le varie indicazioni. Dieta, movimento e medicinali andranno proposti dal medico del vostro gatto, così da favorire i miglioramenti. Ma sarà necessario anche monitorare il percorso, per evidenziare successi o peggioramenti.

>>Leggi della sindrome del gatto robotico

Per scongiurare che l’artrite blocchi la motilità di Fufi è importante fargli praticare 15 massimo 30 minuti di esercizio ogni giorno. Magari una passeggiata per casa o in giardino, oppure stuzzicarlo con un gioco soft. L’impatto dovrà essere graduale e tranquillo, per non arrecare danno al micio. Nel caso dovesse seguire un programma specifico di esercizi è importante attuare una fase di riscaldamento, ovvero convincerlo a muoversi per casa per preparare le giunture.

>>Scopri come ridurre il contagio da FIV nei gatti

È importante dirigersi gradualmente anche verso la conclusione dell’esercizio e nel modo più tranquillo possibile. Evitando salti e corse improvvise, troppa eccitazione e quindi un passaggio troppo rapido dal movimento alla staticità. Per favorire il procedimento è importante massaggiargli delicatamente i muscoli, così scongiurando la formazione di acido lattico e un raffreddamento muscolare immediato.

>>Scopri Heidi, il coniglio nuotatore

Infine è giusto monitorare ogni cambiamento comportamentale durante l’attività fisica. Ad esempio se si presenta l’affanno, troppa spossatezza, un respiro pesante oppure un crollo di zuccheri. Nel caso la situazione diventasse problematica è necessario consultare il veterinario. Un esercizio troppo faticoso più provocare lesioni e dolore eccessivo.

10 giugno 2013
Fonte:
Lascia un commento