Fusione fredda: conferme dagli USA su cella di Celani

Quando si parla di fusione fredda molti pensano esclusivamente all’E-Cat di Andrea Rossi, ma è noto come molti altri progetti stiano provando a creare un reattore capace di generare energia dalle reazioni nucleari a bassa energia, definite tecnicamente LENR. Tra questi tentativi, uno tra i più accreditati è quello del professor Francesco Celani.

Questi ha da poco dichiarato di aver finalmente realizzato una cella perfettamente funzionante. In altre parole il cuore di un E-Cat alternativo sarebbe già pronto. Nulla di nuovo penseranno molti, di sedicenti celle ne esistono già tante: bisognerebbe però avere la prova che esse funzionino davvero, visto che l’attuale contraddizione fra l’ipotesi della possibilità delle suddette reazioni e la scienza nota.

La novità è che da ieri circola la voce di una replica riuscita dell’esperimento di Celani. A livello accademico è proprio la possibilità di ripetere i test e confermarne o meno il funzionamento in laboratori diversi a fornire prove empiriche convincenti. Proprio il disinteresse di Rossi per tali pratiche ha portato molti scettici a dubitare della sua buona fede.

Il fatto che ci sia una cella Celani che pare funzionare negli USA sarebbe da considerarsi come un passo avanti decisivo. Il condizionale è però d’obbligo, dato che il ricercatore che ha dato la notizia non è che Bob Greenyer del Martin Fleischmann Memorial Project, ovvero un membro di un progetto evidentemente pro-LENR (Fleischmann è stato uno dei pionieri di tali ricerche eretiche). Insomma, difficilmente, nel valutare l’accaduto, la comunità scientifica non terrà conto di un certo conflitto d’interesse.

L’auspicio, però, è che tale cella sia liberalmente visionabile e che anche altri ricercatori, magari membri di istituti universitari accreditati, si assumano l’onere di effettuare le loro contro-prove.

13 novembre 2012
In questa pagina si parla di:
Fonte:
I vostri commenti
Saolos, giovedì 15 novembre 2012 alle9:32 ha scritto: rispondi »

Ben detto Sig #Pippo , i nipoti di Totò che cercano di vendere la fontana di Trevi agli americani , si stanno moltiplicando , anche perché qui in Italia si dice : canisciunoèfesso - ….. Buona vita -

Pippo, mercoledì 14 novembre 2012 alle23:09 ha scritto: rispondi »

Mah! Comincio a temere che anche il signor Celani si lasci traviare dalle cattive compagnie (Rossi e Aureli). Che bisogno c'è della foto con i microfoni di una conferenza stampa, o di una conferma dagli USA da parte di un bizzarro istituto. Sono sicucro che un politecnico di casa nostra, a portargli la invenzione senza veli di misteri, sarà disposto a giocarci e magari, se funziona, a perfezionarla, e magari pure a proporgli il Nobel. Se è vero, come ha detto, che lo fa per l'umanità che si faccia aiutare da chi ha i mezzi per arrirvare alla meta. Su, prof. Celani,fa vedere chi sei relamente!

RenatoG, mercoledì 14 novembre 2012 alle13:19 ha scritto: rispondi »

Ahhh l’alfonsino !..... Non demorde , sono anni che pubblicizza le sue cose , ma non si è ancora stancato? ……   In quanto al resto : mille notizie e nessuna certezza …. Spero che i miei nipoti riusciranno a vedere un giorno qualcosa di concreto -

ESIT3, mercoledì 14 novembre 2012 alle8:34 ha scritto: rispondi »

Ahahah mitico signor Aureli lei è un genio!! Forse non come Rossi per carità non oserei mai! Peccato che tutte queste menti illuminate non ci rendano partecipi dei loro esperimenti avrei tempo da dedicargli volentieri

Alfonso Aureli, mercoledì 14 novembre 2012 alle6:24 ha scritto: rispondi »

Hei non Vi sembra meglio,più economico e più affidabile quanto propongo: Nessuno pensava e credeva alla Clonazione,… Adesso esiste il moto perpetuo.                                              Il generatore che sotto propongo “ funziona al 100% con costi zero di consumo d’energia elettrica e può durare oltre i 20/30 anni senza obbligo di manutenzione” .   Si può realizzare un GENERATORE di CORRENTE da 6 Kw ed oltre, che fa risparmiare il 99,99 %, d’energia elettrica, lo 0.01% serve per l’avvio. “praticamente non consuma nulla”. Progetto del 1997. Mai brevettato per ovvie ragioni dal Signor Alfonso Aureli “. Lo stesso principio si può adattare alle autovetture elettriche, ottenendo + velocità e consumi illimitati a costo zero. Saluti Aureli. È una valida soluzione contro il nucleare; pannelli Solari e Voltaico.    PS: Se non ci riuscite anche Voi a realizzarlo dopo tutte le notizie che ho fornito, sono disposto a realizzarlo in tempi brevissimi, previo accordo di pagamento che verserete solo dopo che avrete constatato il funzionamento. Saluti Aureli      

Lascia un commento