Produrre energia pulita a costo zero per alimentare gli impianti di illuminazione e i dispositivi domestici, svolgendo allo stesso tempo una sana e regolare attività fisica. È quanto promette l’innovativa cyclette sviluppata da Manoj Bhargava, inventore anche di una nota bevanda energetica a base di caffeina.

Il macchinario è stato ribattezzato “Free Electric” e secondo Bhargava è in grado di generare in una sola ora di pedalata l’energia sufficiente a coprire i consumi medi giornalieri di un’abitazione. L’energia della pedalata aziona una turbina che genera elettricità e la immagazzina in una batteria.

L’imprenditore ha deciso di investire parte dei suoi introiti, 4 miliardi di dollari, nel finanziamento di nuove tecnologie energetiche in grado di rendere autosufficienti le case. Il progetto di ricerca mira a fornire tecnologie sostenibili ed economiche per la produzione di energia soprattutto agli abitanti dei Paesi più poveri, dove l’accesso all’elettricità è ancora difficile e costoso.

Già a partire dal prossimo anno Bhargava distribuirà 10 mila cyclette elettriche ai cittadini indiani più bisognosi. Le prime 50 cyclette verranno prodotte in India e distribuite in una ventina di villaggi indiani situati nello stato di Uttarakhand, nel Nord del Paese.

Successivamente la bici potrà essere prodotta su scala commerciale e venduta a soli 100 dollari. La cyclette è facile da usare e potrà essere riparata facilmente nelle ciclofficine. Grazie alle bici che generano energia migliaia di persone potranno finalmente avere la luce in casa e utilizzare gli elettrodomestici, semplicemente pedalando per un’ora al giorno.

L’imprenditore, originario dell’India, ha frequentato per un anno la Princeton University prima di abbandonare gli studi e proseguire in autonomia le sue ricerche. L’uomo ha progetti ambiziosi e oltre alla bici Free Electric lavora a impianti di depurazione dell’acqua marina a basso costo e nuove tecnologie per sfruttare in modo illimitato l’energia geotermica.

All’età di 62 anni l’inventore, che attualmente risiede in Michigan negli USA, sente di poter offrire ancora molto al mondo e soprattutto alle persone svantaggiate. In un documentario diffuso lunedì scorso dal titolo “Billions in change” Bhargava spiega che mettere le proprie ricchezze a disposizione dei più poveri è un imperativo morale:

Chi può fare qualcosa per alleviare le sofferenze delle persone più bisognose deve agire e non limitarsi a vane promesse.

8 ottobre 2015
In questa pagina si parla di:
Immagini:
I vostri commenti
luigi, sabato 15 ottobre 2016 alle16:15 ha scritto: rispondi »

Molto interessante. ma a quando la commercializzazione? E da subito qual'è la possibilità di produrre energia con l'esercìzio fisico in casa?

Lascia un commento