Le rinnovabili tradizionali offrono sempre una certa dose d’instabilità alla rete energetica. I motivi sono noti: la non possibile prevedibilità della produttività energetica e la saltuarietà della stessa, essendo tali fonti dipendenti da eventi atmosferici vari: dal vento alla presenza o meno di nuvole. Esiste, però, un modo per ridurre i danni, garantendo statisticamente una maggiore stabilità di produzione di elettricità e sottoponendo a meno problematiche la rete. Parliamo dei sistemi ibridi.

>>Scopri il pannello ibrido che accumula energia dal sole e dai suoni

Secondo uno studio recente portato a termine dal Reiner Lemoine Institut e dalla Solarpraxis AG, unire in un unico impianto fotovoltaico ed eolico fornisce numerosi vantaggi al sistema. Gli studiosi hanno spiegato che si tratta di una soluzione ingiustamente sottostimata. I motivi di questa poca fiducia sono presto detti: il timore era che l’ombra delle pale eoliche riducesse di troppo la produttività dei pannelli fotovoltaici.

>>Scopri la turbina eolica a doppio rotore

Sempre i ricercatori hanno calcolato questo danno in una forbice dall’1 al 2% di produttività, posto che venga studiata una soluzione tecnica da esperti del settore. Una cifra che pare ampiamente compensata dai benefici strutturali del sistema ibrido. Il dott. Christian Breyer del Reiner Lemoine Institut, ha riassunto con queste parole i risultati del loro lavoro:

Abbiamo anche calcolato gli effetti sulla rete, sia a livello globale, sia regionale, del sistema combinato fotovoltaico-eolico. Il fatto che energia eolica e solare forniscano energia alla rete con maggiori livelli di stabilità quando lavorano insieme ha un effetto positivo sulla stabilità della rete stessa.

Non è strano allora che in Germania già si parli di impiantare sistemi eolici su impianti solari già esistenti.

23 aprile 2013
Fonte:
I vostri commenti
massimino tisei, domenica 28 luglio 2013 alle10:20 ha scritto: rispondi »

potrebbe interessarmi ! sistema eolico fotovoltaico con pannelli raffreddati ad acqua con sistema di accumulo corrente

Lascia un commento